10 Diritti fondamentali del grafico

diritti-graphic-design0

Il lavoro di a Graphic Designer è molto bello, tremendamente arricchente e motivante. Tuttavia è un tipo di lavoro che ha delle debolezze, debolezze che ci riguardano e che possono portare a negligenza, un'esperienza negativa e un modus operandi che lavora contro di noi al punto da farci odiare questa professione. Ecco perché vorrei condividere con voi una piccola iniziativa che il sito Basekit ha preso per rivendicare in qualche modo i diritti fondamentali che un grafico deve esigere prima di qualsiasi lavoro o progetto.

In totale ci sono dieci diritti e ognuno di essi ha la sua ragione d'essere, la sua logica. Essere un grafico non dovrebbe mai essere sinonimo di sfruttamento, svalutazione o mancanza di rigore. Soprattutto per quei nuovi designer che stanno terminando gli studi o entrano nel mercato del lavoro per la prima volta, questo elenco è molto utile. Qui troverai in modo molto sintetico che tipo di cose meriti e che ti corrispondono per il semplice fatto di essere un grafico, per dedicarti al mondo dell'immagine e per fornire un lavoro utile, prezioso e di qualità. Cerca di non cedere troppo a questi tipi di punti e non dimenticare che accettando lavori e condizioni abusivi non solo danneggi te stesso, ma danneggi tutti gli altri. È un dato di fatto che se tutti i nuovi designer che escono per lavorare addebitano un logo per 20 euro (non sarebbe poi così strano), inevitabilmente finirà per svalutare il prezzo dei loghi e interesserà l'intero settore. Si tratta semplicemente di valorizzare ciò che facciamo, prendercene cura e difenderlo con dignità.

diritti di progettazione grafica

Nel nostro centro studi pratichiamo sia con marchi fittizi che reali e ci viene sempre presentato un briefing con informazioni sufficienti per poter creare una strategia progettuale adeguata e accurata per l'azienda in questione. È importante disporre di informazioni minime sull'azienda, la sua identità, i suoi valori, cosa sta cercando e cosa intende essere nel modo più conciso possibile. Tuttavia, quando usciamo dall'aula questo diventa un lusso e qualcosa che non è affatto usuale, soprattutto se non lavoriamo per grandi aziende (che è la più comune). Nella maggior parte dei casi (soprattutto all'inizio della nostra traiettoria) incontreremo un cliente che ha avviato una piccola impresa e viene da noi dicendo che ha bisogno di un logo e di biglietti da visita. Sfortunatamente questo sarà l'unico briefing che avrai, forse con un po 'di fortuna ti parlerà un po' degli affari ma senza entrare nei dettagli che ti costringeranno a fare il briefing da solo con un'enorme mancanza di informazioni che saranno riflesso nel tuo lavoro finale. È un problema molto comune nel graphic designer di oggi e deve essere corretto. Il cliente deve sapere quali esigenze abbiamo, cos'è un briefing. Deve prendere coscienza e in qualche modo dobbiamo educarlo.

diritti-graphic-design1

Questo è un punto molto importante. Quando sviluppi il tuo budget, dovresti SEMPRE chiedere una percentuale in anticipo. Abbiamo bisogno di una sorta di garanzia: un accordo sigillato con un anticipo e un contratto firmato è la più grande garanzia su cui possiamo contare. Trascorrerai tempo, impegno e dedizione nel tuo progetto, quindi dovresti stare molto attento. Sebbene non sia normale, possono essere dei malintesi piuttosto spiacevoli e del tutto inutili.

diritti-graphic-design2

Dal momento in cui firmiamo un progetto fino a quando non riceviamo i materiali oi documenti di lavoro pertinenti, potrebbe essere necessario più tempo del ragionevole. Conosco casi in cui il materiale di lavoro è stato inviato due giorni prima della data di consegna e questo dovrebbe essere evitato. In questo modo si ottiene il lavoro forzato e dove prevale lo stress, cosa che in nessun caso avrà un impatto positivo sul lavoro finale.

diritti-graphic-design3

Questo argomento può essere piuttosto problematico soprattutto per i liberi professionisti. Per calcolare il prezzo che dovresti impostare all'ora puoi utilizzare strumenti molto utili in rete come Quanto caricare, Calcolatrice freelance o calcolatrice.

diritti-graphic-design4

Può succedere in alcune occasioni, quindi devi camminare con il piombo. Prova a stabilire questa condizione in una delle clausole del contratto. In ogni caso, hai offerto un servizio e hai svolto un lavoro che dovrebbe essere valorizzato. Che il progetto sia stato finalmente cancellato è qualcosa che non ti riguarda direttamente.

diritti-graphic-design5

È meno frequente sebbene possa anche verificarsi. Un progetto specifico potrebbe richiedere viaggi e spese aggiuntive che logicamente non dovrebbero essere a carico dell'utente.

diritti-graphic-design6

Non sarà strano che il cliente sia abbastanza esigente e non si accontenti facilmente, questo entro ciò che è possibile è un bene ma ci sono dei limiti che non vanno superati. Apportare modifiche, cambiamenti e revisioni è tempo di lavoro, quindi dobbiamo imparare a dosare. Se non mettiamo un limite a questo genere di cose, alla fine svalutiamo di nuovo indirettamente il nostro lavoro.

diritti-graphic-design7

Uno dei punti più importanti nello svolgimento del nostro lavoro è il feedback tra noi e il nostro cliente. Sarà importante tenere riunioni in cui abbiamo l'opportunità di scambiare informazioni. Dobbiamo offrire al cliente una consulenza adeguata alla sua situazione e alle sue esigenze e dobbiamo anche creare un ambiente di fiducia in cui possa esprimersi nel modo più preciso possibile. Questi incontri (a seconda di come sono e per quanto tempo) dovrebbero essere integrati nel bilancio finale. Alla fine della giornata è più o meno il tempo che dedichiamo a un progetto.

diritti-graphic-design8

Prima di firmare un progetto, dobbiamo stabilire le condizioni alle quali il contratto sarà in vigore e le condizioni alle quali non lo sarà. Questo è fondamentale.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

5 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Artemio Star suddetto

    Spazzatura, stanno ulteriormente promuovendo il degrado del grafico. Non sono un grafico, sono un informatico, entrambe sono professioni che vengono gestite in modo simile.

    Chiedere questi diritti significa dare al cliente la responsabilità del proprio benessere.

    Per iniziare, tutto il design deve essere basato su una proiezione. Se il designer è bravo e ha esperienza, saprà progettare con un grado di precisione molto riuscito.

    Il progetto (risorse, umane e materiali, + tempo) determinerà il costo e il prezzo dei servizi.

    Straordinari? Dipende. Gli straordinari sono dovuti ad una cattiva definizione del cliente o ad una mancanza di concorrenza? Ciò sarà determinato dai documenti precedenti debitamente firmati da entrambe le parti.

    Contare le riunioni di lavoro come ore lavorate? Sbagliato, le riunioni di lavoro devono già essere incluse nel progetto.

    Limitare il numero di revisioni e modifiche? Questo è definito dal progettista durante la definizione del progetto. Le modifiche a un progetto sono chiamate "modifiche dell'ambito" e vengono preventivate separatamente.

    Esigere "diritti" è il modo sbagliato, perché te lo giuro: nessuno te li concederà.

    Lo scorso fine settimana sono andato con un falegname, che fa un ottimo lavoro, a buon prezzo ed è molto richiesto (richiesto). Mi ha chiesto un anticipo, mi ha detto che il lavoro sarebbe entrato nella coda dei lavori (anche se il tempo di elaborazione avrebbe richiesto 3 giorni, la consegna sarebbe stata effettivamente in 2 settimane) e la specifica del mio ordine era ben stabilita in un documento. Ho concesso quei diritti al falegname? No, il falegname ha spiegato le sue condizioni! È così semplice.

    Saluti!

  2.   Pablo suddetto

    @artemio, sono un designer e condivido al 100% il tuo commento. Il primo passo è sapere internamente che è una professione come le altre e che spetta a ciascuno stabilire le condizioni. Questi "diritti" sono solo scuse per non confrontarsi in un mondo commerciale. Non è male, discutere, esigere e persino dire di no con un cliente, fa parte della trattativa. I diritti sono per altre cose o per le persone che non possono prendere decisioni. Rimango con la tua frase:
    "Chiedere questi diritti significa dare al cliente la responsabilità del proprio benessere".

  3.   Astrid rangel suddetto

    Non tanto quanto i diritti dei designer, perché certamente se sei molto esigente il cliente può andare con un altro che ti facilita, ora, se sembra opportuno come orientamento, soprattutto per i nuovi designer, che non sono laureati Hanno le idee chiare e svalutare il proprio lavoro accettando le condizioni dei clienti, senza averne le proprie.

    Considero questo articolo come uno strumento per organizzare le tue condizioni di servizio, quanto tempo dedicherai a un progetto, quali costi includerà (Trasferimenti, modifiche, ecc.) Sono cose da considerare quando si indica un budget, che in il mio caso, quando ho iniziato il mio sviluppo come designer freelance non avevo idea, e ho finito per regalare il mio lavoro, o andare dal cliente senza addebitare extra o altro.

    Certamente devi avere i tuoi parametri di Designer e "dare il tuo posto" al cliente ...

  4.   Luis Castellanos Munoz Ledo suddetto

    Non credo che voglia dire che sono diritti che il cliente deve "concederci" come dice qualcuno là fuori. Non si tratta di implorare condizioni. Ciò è utile soprattutto ai Designer che iniziano a lavorare formalmente nel mercato, in un mercato in cui i clienti a volte vogliono abusare dell'inesperienza del laureato. Sono corretti come punti da prendere come riferimento per generare le proprie condizioni di lavoro (o polizze), indipendentemente dal costo e dalle tariffe che risultano da una certa proiezione. La verità è che tutte le informazioni sono buone, una più sostanziale dell'altra, ma comunque apprezzate. Saluti!

  5.   Alessandro Renovatio suddetto

    Sono un designer…. Ma devo essere molto cattivo, perché non riesco a capire il ruolo che i quadrati colorati hanno nella composizione