12 alternative a Comic Sans che ogni designer dovrebbe conoscere

alternative-comic-sans

Comics Sans è destinato a essere l'eterno dibattito tra i designer, è una realtà. La creazione di Vincent Connare si diffuse a macchia d'olio tra i creatori di contenuti e presto scoppiarono polemiche. Si svilupparono due campi antagonisti: gli amanti e i difensori della fonte e i carnefici che chiedevano il loro assassinio senza ulteriore considerazione e per il bene della comunità creativa. Ancora oggi la guerra continua e per certi versi sembra che il carattere sia fonte di discredito o impopolarità per tutti i designer che osano lavorarci.

Un collega ci ha lasciato un commento nell'articolo che ne parla tipografia nel web design chiedendo alcune alternative più rispettabili a Comics Sans. Sono sicuro che molti di voi sono interessati anche a trovare soluzioni diverse a questa fonte, quindi nell'articolo di oggi vi propongo una selezione di 12 caratteri che sono molto simili nel carattere e hanno una migliore reputazione:

  • Nuovo fumetto
  • Lavagna 
  •  Caflisch Script Pro
  • Zapfino
  • Bradley Hand
  • Apollo 
  • Rollerscript
  • HarabaraMano
  • Kosmik
  • Pacifico
  • Rancho
  • Qarmic Sans

 

Ma aspetta un attimo ... da dove viene tanto odio verso Comics Sans?

Cominciamo dall'inizio, cioè torniamo al 1995, anno in cui è stato rilasciato finestre 95 ed è diventato un fenomeno sociale. A quel tempo la proposta di Vincent Connare era stata inizialmente respinta dal catalogo tipografico del sistema operativo, ma alla fine fu accettata. Furono date le circostanze opportune perché il nostro amico diventasse forse il carattere tipografico più famoso della storia. In quel catalogo di fonti non c'erano molte più alternative emotive per così dire. Tutte le proposte che c'erano erano serie, scientifiche e tecniche, decisamente noiose per molti utenti. Ricordiamoci che verso la fine degli anni Novanta il computer è stato implementato nelle case famiglia. Milioni e milioni di persone avrebbero avuto l'opportunità di scegliere per la prima volta un font da un catalogo ... Ecco il vero disastro! Io stesso ho passato molto tempo davanti allo schermo, giocando con Paint o creando inviti a feste immaginarie, ed è per questo che per quale bambino di quel tempo Comics Sans sarebbe passato inosservato? Per nessuno! Inoltre, è anche necessario ammettere che tra quelle rivali (Times New Roman non è mai stata l'opzione migliore per creare volantini e lo sai), Comics Sans ha avuto il successo assicurato ed infatti è diventato un fenomeno.

L'esempio più lampante di avversione contro la fonte innocente

Il fatto che descriverò di seguito è probabilmente il miglior esempio di ciò di cui stiamo parlando. Dovremo avanzare un po 'nel tempo, più precisamente fino al 2010 (né più né meno di 15 anni dalla nascita della nostra cara? Fonte). LeBron James, un famoso giocatore di basket ha deciso di lasciare la squadra della sua città natale per unirsi ai Miami Heat. La notizia di per sé è stata una vera spinta, ma è stata oscurata da un altro motivo di discussione pubblica ancora più controverso. Sai dove sto andando, non te ne perdi uno. Si scopre che questo giocatore ha deciso di rendere pubblica questa notizia radicale sul suo blog con il font Comics Sans. Da quel momento in poi, nessuna squadra, nessuna pallacanestro, nessun ritiro, nessuna firma ... "LeBron James resuscita Comics Sans" è apparso sui titoli dei media mainstream. Il risultato è stato un argomento di tendenza mondiale su Twitter e sui social media in fiamme con l'argomento. Stiamo parlando di parole più grandi.

Quindi ... usare Comics Sans mi rende un cattivo designer?

Personalmente ritengo che sia un carattere tipografico che può essere utilizzato con una buona finitura in composizioni di un certo tipo, come i fumetti. Quello che di solito fallisce è l'uso che si fa del font. Non considero che sia un carattere tipografico sbagliato o con un design nefasto (anche se è vero che la mancanza di crenatura è un punto che va contro di essa). Quello che penso è che il suo campo espositivo è molto limitato a contesti molto ben definiti. Alla fine della giornata, si tratta di imparare a sviluppare la nostra sensibilità quando applichiamo i nostri caratteri e li integriamo nei nostri progetti. I caratteri tipografici sono un'altra manifestazione creativa e di per sé includono un messaggio, un'atmosfera e alcune connotazioni. Personalmente, ancora non capisco quante persone usano Comics Sans scrivere denunce, scritti legali o anche epitaffi (è quasi come se un clown seppellisse il defunto in questione). Forse la fretta, lo stress, la mancanza di interesse per il risultato estetico ... Ci possono essere molte ragioni, ma questo non impedisce che sia un'assurdità estetica e persino semantica, direi quasi una contraddizione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.