Photoshop utilizza un misterioso algoritmo in modo che le immagini delle banconote non possano essere aperte

applicazione per non aprire le immagini di Photoshop

Se per qualsiasi motivo in qualsiasi momento abbiamo provato ad aprire l'immagine di una banconota con l'estensione Applicazione di progettazione grafica di Photoshop, avremo incontrato una spiacevole sorpresa. Il motivo potrebbe essere dovuto al fatto che il programma invia un avviso che non consente di lavorare con immagini che hanno a che fare con i soldi.

Questo perché in Photoshop, un algoritmo è stato introdotto nella sua versione CS che è in grado di rilevare immagini che hanno riferimento alla moneta. In questo articolo spieghiamo più in dettaglio il motivo per cui Photoshop utilizza un misterioso algoritmo in modo che le immagini delle banconote non possano essere aperte.

applicazione per non aprire le immagini delle banconote

Se in qualsiasi momento ci siamo imbattuti in questo errore, avremo notato che il programma ci mostra un URL che ci reindirizza per trovare maggiori informazioni in merito (www.regoleforusa.org). Questo sito web appartiene a Gruppo di deterrenza della banca centrale o conosciuta anche con l'acronimo CBCDG, si tratta di un'organizzazione che comprende 27 banche centrali ed è focalizzata sulla lotta alla contraffazione digitale del denaro.

Inoltre, sono responsabili di programmi come Photoshop, Corel Draw o Paint Shop Pro, hanno questo sistema di rilevamento senza che gli stessi creatori del programma abbiano alcuna conoscenza di come funziona l'esatto algoritmo fornito. Nell'anno 200 è stato il momento in cui Photoshop ha adottato per la prima volta questo sistema di rilevamento, un product manager della società Adobe ha definito questo metodo della scatola nera, dove il contenuto che ha non è noto.

Quando al suddetto direttore è stato chiesto il motivo per l'implementazione di questo algoritmo, ha risposto "In qualità di leader di mercato e buoni cittadini, sembra che facciamo la cosa giusta". E, naturalmente, secondo la legge si dice che gli sviluppatori non hanno l'obbligo di poter implementare un controllo come questo, ma hanno deciso di accettare questa richiesta da CBCDG e di incorporarla.

Allo stesso modo succede con gli altri programmi per la progettazione grafica.

All'inizio si pensava che l'algoritmo è stato progettato per rilevare un pattern specifico e con una disposizione abbastanza simile alla costellazione di Orione, motivo per cui questo modello divenne noto come la costellazione di EUrion, poiché generalmente tutte le banconote hanno questo modello di cinque punte.

L'investigatore Markus Kuhn, è stato colui che ha scoperto il modello per caso nel 2002, quando ha condotto un esperimento utilizzando una nuova stampante Xerox, che ha rifiutato di poter stampare il biglietto. Le condizioni che questi cinque punti devono avere per essere rilevati sono ancora un mistero, ha spiegato il ricercatore Kuhn in una recente intervista, che se il l'immagine è in bianco e nero, l'algoritmo non viene rilevato, ma se viene rilevato un tipo di colore, può essere rilevato.

In questo modo, anche la distanza che può esistere tra ciascuno dei punti è sconosciuta e questo è un altro dettaglio che viene preso in considerazione.

photoshop e immagini di denaro

Per molti, anelli di omron sono ciò che fa sapere a Photoshop quando si tratta dell'immagine di una banconota, ma la risposta a questo è un No o almeno non è l'unico sistema che lo fa. Il ricercatore dell'University College di Londra Steven J. Murdoch ha condotto dei test con Photoshop e Paint Shop poco dopo questi programmi il loro algoritmo di indirizzo. Con sorpresa di Steve, una volta coperti gli anelli della costellazione, i programmi stavano ancora rilevando il conto e l'immagine non poteva essere modificata.

In questo esperimento, è stato scoperto che l'algoritmo di Photoshop e PSP ha ottenuto gli stessi risultati.

Inoltre, il tempo per restituire l'errore dipendeva dall'immagine analizzata ed è che durante l'esecuzione di tutti questi test e di un'indagine propria, Murdoch ha assicurato che la società Diginarc aveva creato un sistema avanzato che consente il rilevamento delle banconote.

In conclusione, Photoshop utilizza un misterioso algoritmo in modo che le immagini delle banconote non possano essere aperte, perché per motivi di sicurezza è stato implementato in modo che le banconote non possano essere contraffatte digitalmente.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Moraglar Maggiore suddetto

    Le stampanti Xerox non ti consentono nemmeno di scansionarle direttamente

  2.   Juan Carlos Vera suddetto

    Beh, strano ... ho appena aperto un'immagine in PS ...