Queste illustrazioni rivelano i due tipi di persone nel mondo

Pizza

Ci sono molti altri tipi di persone nel mondo di solo due. Lo dico prima di etichettare o classificare queste illustrazioni che dividono il pianeta in due tipi di persone. Del Real Madrid o del Barcellona, ​​a sinistra oa destra, e altri esempi che troverai di seguito come quelli dei fan di Android o quelli di Apple.

Il mondo è pieno di quelle divisioni per trovarci un utente che preferisce un Kindle a un altro che preferisce il suo libro appena acquistato. Possiamo anche trasmetterlo alla progettazione con alcuni utenti che preferiscono il loro Mac mentre altri vanno su un PC con 32 GB di RAM e non so quanti core nel processore. Questa serie di illustrazioni ci mette di fronte a due tipi di persone, quindi andiamo avanti.

Come in un'opera teatrale, dove ci sono due forze opposte, la forza A e la forza B, il conflitto nasce da loro per attirare l'attenzione del pubblico come accade con queste illustrazioni che ci mettono di fronte a due tipologie di persone molto diverse.

Star Wars

Un ottimo concetto in sé per mostra le differenze tra una persona che non lascia un pezzo di quella pizza, mentre all'altro non piace il pane a lato per lasciarlo senza grosse preoccupazioni.

hamburger

El lato chiaro o scuro di forza, il modo di mettere la maionese nell'hamburger o semplicemente come mettere il rotolo di carta in bagno sono alcuni degli esempi che utilizza questo illustratore chiamato Rocha e che già l'anno scorso ha lanciato un'altra serie molto simile per differenziare i due tipi di persone.

Windows Mac

Mentre che non mi piace etichettare le persone, dal momento che siamo più di questo, il mondo sta andando da una parte o dall'altra, quindi è una serie molto ingegnosa e divertente per ridere, ecco di cosa si tratta.

Rollo

Hai il suo Tumblr.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Mariana Retamal suddetto

    Molto interessante quello che proponi. A mio avviso c'è qualcosa chiamato "buon senso" e concetti di bellezza e bruttezza, e così via. che servono a capirci, un po ', almeno. Quando ognuno vuole che il pianeta sia "come lo voglio io, arriva il caos che stiamo già vedendo ... La natura è stata la prima a ribellarsi: siamo" costretti ", prima piuttosto che dopo, a" riciclare "(mettendo un esempio). Troppa globalizzazione e relativismo si contraddicono e ci sta conducendo a una torre di Babele che i nostri pronipoti (forse nipoti) sperimenteranno. L'idea è di essere liberi finché non ti preoccupi "o cerchi di turbare gli altri". Questo potrebbe anche essere chiamato "buone maniere", "rispetto" e così via. Finché siamo esseri umani "finiti" (destinati per un certo tempo), non possiamo fare ciò che vogliamo: non rispettare le luci rosse, saltare dal 10 ° piano (tranne che per un suicidio), mangiare un cavallo arrosto e così via . Il mondo non è iniziato nel XNUMX ° secolo, è la conseguenza di migliaia di persone prima.
    Ho studiato arte e sono ancora felice nello stesso per tutta la vita. Odio l'arte solo per il bene degli affari e per l'individualismo che ne consegue.
    "Perdonami la lunghezza dei miei commenti ma non ho avuto il tempo di riassumerli di più" hahaha.
    Atte. MRF

    1.    Manuel Ramirez suddetto

      Grazie per aver scritto! Quello che non mi piace sono le etichette, ma viviamo in una società dei consumi in cui tutto è etichettato. Ed è qui che entriamo in gioco noi.
      È la prima cosa che le persone fanno quando incontrano uno sconosciuto, etichettalo per calmarsi perché in questo modo non sfuggono a chi è e dove sta andando.

      Saluti!