Analisi di WordPress 3.9

Analisi di WordPress

Quelli di noi che hanno un sito configurato WordPress abbiamo avuto nelle ultime settimane una serie di aggiornamenti intermedi fino a quando il più significativo ha visto la luce oggi: il 3.9.

Questo noto CMS arriva in nuova versione, chiamato "Smith" in onore dell'organista jazz Jimmy Smith, con modifiche soprattutto nell'editor visivo che saranno di nostro gradimento. Li esaminiamo uno per uno e li valutiamo con una breve analisi?

Fare un'analisi di WordPress 3.9

Ti consigliamo di aggiornare il tuo sito web ogni volta che esce una nuova versione coerente di WordPress: fondamentalmente, da sola sicurezza del sito. Per farlo correttamente ed evitare errori che possono farti rimanere senza web nel modo più assurdo, segui il linee guida per il backup dal tuo database, esporta tutto il contenuto del sito e fai una copia via FTP di tutte le tue cartelle.

E per coerente intendo le versioni che portano soluzioni a falle di sicurezza e grandi cambiamenti. Il prudenziale, sempre, lo è aspetta un po 'di tempo Prima di lanciarti in aggiornamento: tieni presente che anche i plugin che hai installato devono essere aggiornati per potersi adattare alle novità di WordPress, e questo non sempre avviene immediatamente.

Mi è davvero piaciuta la riprogettazione del tutto Interfaccia WordPress 3.8, che gli ha dato nuove arie e ci ha dato la possibilità di personalizzare la parte più nascosta dedicata alla gestione con la gamma di colori con cui eravamo più legati. Sono stati apportati cambiamenti a livello di icone, tipografia e colori, che hanno reso più piacevole il compito dell'amministratore.

In questa nuova versione di WordPress, dal mio punto di vista, ci sono tornati dare conforto amministratori ed editori che si stringono la mano all'editor visivo. Vediamo cosa c'è?

  • Velocità e accessibilità: da qualsiasi dispositivo.
  • Debug automatico: incolla il testo direttamente da Microsoft Word. L'editore si occuperà di pulirlo.
  • Modifica diretta delle immagini: in vero stile Word, ridimensiona e ruota per visualizzare i risultati in tempo reale.
  • Trascina e rilascia: carica le immagini trascinandole dal desktop nell'editor visivo, senza dover accedere all'icona di caricamento delle immagini.
  • Galleria di immagini visibili: risolto un problema che mi metteva abbastanza a disagio. Ora non dovrai aspettare per pubblicare il post per poter vedere come appare la galleria di immagini nell'articolo.
  • Visualizza playlist audio e video

La mia esperienza al momento è la seguente:

  • Non ho notato una grande differenza dal velocità dell'editor visual, mi risponde nello stesso modo di prima (infatti, non mi aveva dato alcun problema con le versioni precedenti).
  • Di solito utilizzo programmi open source, quindi invece di Microsoft Word utilizzo Open Office. E non ho notato il "pulizia del codice"Quando incolli il rich text in un post: ad esempio, il   per indicare un'interruzione nel testo. Non so se il debug è evidente in Word.
  • Adoro i seguenti punti, non ho nulla da obiettare. La scrittura in WordPress è molto più intuitiva, facilita il layout dei testi e in particolare il trattamento delle immagini. Inutile dire dell'anteprima delle gallerie di immagini, dato che era così imbarazzante (e strano) non poterle vedere all'istante.

Oltre alle modifiche all'editor visivo, cos'altro offre WordPress 3.9?

  • Widget e anteprime dell'intestazione dal vivo: non dovrai salvare ogni volta che apporti una modifica per vedere il risultato finale. Risparmia solo quando sei sicuro che è quello che vuoi.
  • Modifica le intestazioni: carica la tua immagine, ritaglia e modifica dal personalizzatore stesso.
  • Finder di temi più amichevole: semplifica la ricerca in modo da non perderti tra le migliaia di temi gratuiti disponibili.

E tu, cosa ne pensi dei cambiamenti? Lasciaci le tue impressioni.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.