caratteri tipografici giapponesi

Tipografia giapponese del kimono

Ti piacciono i caratteri giapponesi? Se sei appassionato di cultura orientale, sicuramente ti sei ritrovato con alcune risorse legate al Giappone. Quindi abbiamo deciso di darti alcune idee sui caratteri giapponesi da scaricare.

Certo, ricordalo Il giapponese ha tre tipi di lettere, hiragana, katakana e kanji.. Conosci la differenza tra loro?

Hiragana, katakana e kanji, come sono diversi?

Quando inizi a studiare giapponese te ne rendi conto non è facile come lo spagnolo, il francese o anche l'inglese; oltre al fatto che ha tre tipi di lettere e che a volte vengono usate insieme, altre separatamente.

Parliamo di hiragana, katakana e kanji. Ma forse non conosci la differenza. In estrema sintesi, possiamo dire che:

  • hiragana: È un alfabeto fonetico, dove ogni lettera rappresenta una sillaba. Ma attenzione, perché a volte possono rappresentare anche una parola intera. È il più utilizzato e infatti è il più antico dei tre. È composto da 46 suoni e la sua rappresentazione può essere un po' complicata da eseguire (soprattutto se non ci si è abituati).
  • katakana: È anche un alfabeto fonetico, composto da 46 suoni, lo stesso dell'hiragana. Questo è usato esclusivamente per scrivere parole straniere.
  • kanji: In realtà sono ideogrammi e di origine cinese, non giapponese. Tuttavia, iniziarono ad essere utilizzati nel IV secolo e continuano ancora oggi. In realtà sono rappresentazioni di un significato, non sono di per sé una lettera. E chi dice un significato, ne dice diversi perché a seconda di come sono posti e dove possono essere interpretati in certi modi.

Caratteri giapponesi che consigliamo

Ora che conosci le differenze, qui vogliamo lasciarti alcuni font giapponesi che possono tornare utili, sia per tenerli di riserva per i progetti che ti arrivano o per usarli con un cliente che hai in mano.

Yuji Boku

Tipografia giapponese Yuji Boku

Questo è uno dei primi font giapponesi che raccomanderemo perché è digitalizzato da un font fatto a mano. In effetti, il calligrafo era Yuji Kataoka, da cui il nome. Ci è piaciuto perché hai hiragana e katakana, più lettere occidentali.

Per scaricarlo devi andare qui.

ōdachi

Odachi è una di quelle lettere giapponesi che si vedono negli anime d'azione, con un tocco storico e di battaglia. Bene, anche questa fonte.

Se presti attenzione, le lettere hanno piccoli punti o parti come se fossero state graffiate, quindi danno quella sensazione.

Certo, in questo caso, anche se puoi pensare a uno stile giapponese, dovresti saperlo non avrai né hiragana né katakana, ma l'alfabeto occidentale. Più tutto sarà in maiuscolo.

Se lo vuoi, ce l'hai qui.

FZ Imokenpi

Questa fonte lo fa ti dà caratteri sia giapponesi che occidentali, così puoi sfruttare la scrittura in due modi diversi nel progetto.

La più caratteristica di questo font è, senza dubbio, la finitura delle lettere che, se guardi, finiscono come se fossero stati strappati alla fine e i "fili" sono rimasti.

Inoltre, da quanto abbiamo letto ti dà i principali kanji che vengono spiegati alle elementari più alcuni caratteri speciali.

I download qui.

kanji

Tipografia InKanji

Bene, come suggerisce il nome, l'hai fatto uno dei caratteri tipografici giapponesi basato sui kanji. Sì, dovrai sapere esattamente quali sono per poter usare quello corretto (e non sbagliare).

Ma se lo hai sotto controllo, allora hai solo scaricalo.

Chimono

Qui faremo una precisazione perché questa tipografia è a pagamento. Tuttavia, come sai, su Envato ti danno 7 giorni per provare a scaricare quello che vuoi senza pagare nulla. Quindi se ti registri potresti ottenere questo font.

Quello che ci piace di più di lei è quello alcune lettere non finiscono per essere unite in tutti i tratti, e, se noti, sempre ci sono alcuni tratti o disegni all'interno delle lettere.

Per il resto sono linee molto semplici e piatte, pMa si distinguono e fanno pensare alla terra del sol levante. Sì, en Alfabeto latino, non giapponese.

I download qui.

ungai

tipografia ungai

Dato che siamo su Envato, ti consigliamo di non interrompere il download di quest'altro. Ungai è uno dei caratteri giapponesi che tenta di emulare l'alfabeto giapponese, ma cosa permette che usi l'alfabeto occidentale (il latino) scrivere.

La cosa buona è che ha lettere maiuscole e minuscole e ha anche segni di punteggiatura e numeri.

puoi scaricarlo qui.

Mincho artigianale

Questa lettera giapponese, che ti offre alfabeti sia giapponesi che latini, è fatto a mano ma è in stile serif. Inoltre, se guardi da vicino, ha una finitura sulle lettere che le rende uniche. Ed è che i tratti non sono chiari, ma hanno alcune parti bianche che gli conferiscono più personalità.

I download qui.

Bastione Uno

Vi ricordate quei manga in cui le grida o le parole che volete far risaltare vengono messe in ombra e rilievo? Bene, questo è esattamente ciò che otterrai in questo carattere giapponese. È costruito in tre dimensioni e sembrerà uscire dalla carta.

Hai a disposizione l'alfabeto giapponese e latino (Questo è in maiuscolo e minuscolo).

I download qui.

Shirokuma

Questo è uno dei font giapponesi che ci è piaciuto di più per la sua linea pulita. È realizzato dal grafico Kuma e la verità è che avere entrambi gli alfabeti ti dà l'opportunità di usarlo in molti design diversi.

Sì, Non puoi usarlo come logo o con contenuti legati a politica, religione, discriminazione o adulti. Per il resto, hai mano libera nell'uso personale e commerciale.

I download qui.

JK Gotico L

Un altro dei caratteri che consigliamo è questo, che viene fornito con hiragana e katakana, oltre all'alfabeto latino. Il suo creatore è Joshi Kousei e puoi usarlo per progetti personali, non commerciali e commerciali.

Lo avete qui.

La verità è che ci sono molti caratteri giapponesi tra cui scegliere. Alcuni di essi si basano sulla cultura giapponese e ti introducono all'alfabeto latino, mentre altri ti consentono di ottenerli entrambi (o solo il giapponese) in modo da poter lavorare con loro. me ne consigliate altri?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.