Colori analoghi

Colori analoghi

Una delle principali conoscenze che un disegnatore, creativo o designer deve conoscere riguardo al colore sono le cosiddette colori analogici. Queste sono una parte molto importante del lavoro con loro poiché devi distinguerli dagli altri.

Ma cosa sono i colori analoghi? Che tipi ci sono? Scopri, di seguito, tutto ciò che devi sapere su di loro in questa guida che abbiamo preparato per te.

Cosa sono i colori analoghi?

Cosa sono i colori analoghi?

La prima cosa che dovresti sapere è a cosa ci riferiamo con colori analoghi. Ma, per fare questo, devi capire cos'è la ruota dei colori. Questa è definita come la rappresentazione grafica in cui i colori sono ordinati in base al loro tono o tonalità. In altre parole, è un cerchio in cui i colori e i loro toni sono rappresentati nel loro insieme, raggruppando tutti i rossi, i gialli, i verdi, i blu ... in esso.

In questo modo, possiamo comprendere il colori analoghi come quelli che sono in equilibrio e sono molto vicini tra loro. Si noti che "analogo" significa simile o correlato. Pertanto, questi sono quelli che sono vicini all'interno della ruota dei colori.

Questo ti permette di scegliere i colori che verranno combinati tra loro, perché condividono davvero le sfumature. E cosa ottieni con quello? Ebbene, esiste una decorazione monocromatica, dove predomina un tono principale e si combina con altri identici a quel colore primario.

Una delle chiavi che pochi conoscono dei colori analoghi è che il colore che viene preso, il primo, si chiama principale ei suoi colori più vicini saranno disposti a destra ea sinistra. Cioè, non puoi prendere un colore e i due successivi, ma deve essere uno davanti e uno dietro.

Tipi di colore analoghi

Tipi di colore analoghi

Colori analoghi possono essere classificati in due grandi categorie: primaria e secondaria. Tuttavia, all'interno di quest'ultimo, non entrerebbero tutti, ma solo alcuni.

Colori primari

I colori primari sono così chiamati perché sono sfumature che non si ottengono mescolando due o più colori. In altre parole, sono i più puri o originali che non hanno origine da una miscela.

E quali sono quelli? Ebbene, possono essere rosso, verde e blu in RGB, blu, giallo e magenta in CMYK o nel modello tradizionale, rosso, giallo e blu.

Quali sono allora i colori considerati analoghi? In questo caso, quelli che vengono identificati come tali sono: giallo Rosso Blu.

Colori secondari

Nel frattempo, la i colori secondari sono quelli ottenuti dalla miscela dei colori primari. Solo con l'accostamento di 2-3 colori primari si ottengono sfumature diverse ma solo quando viene miscelata la stessa quantità di colori saranno considerati secondari (altrimenti non sarà così).

In questo caso, l'arancione, il verde e il viola sono considerati colori secondari.

Usi di colori analoghi

I colori analoghi, come abbiamo detto prima, sono quelli che usano un tono comune tra tutti loro, in modo tale che quando li decorano, o li usano in un disegno, consentono di creare una combinazione monocromatica. Ad esempio, immagina di voler decorare qualcosa nei toni del rosso usando i suoi analoghi. Il risultato è che tutto sarà in quei toni, ma il principale predomina e gli altri gli danno il tocco di differenziazione di cui hanno bisogno.

Generalmente ciascuno dei colori analoghi può essere utilizzato per molteplici usi. Ad esempio, i toni più freddi sono perfetti per i luoghi dove vuoi rilassarti, che sono calmi e tranquilli.

Per ambienti più attivi e dove è necessaria energia dovresti usare colori analogici più forti.

In modo pratico:

  • Colori come il blu, il giallo... Servono per rilassarsi e calmarsi.
  • Colori come il rosso, il giallo... Sono perfetti per soggiorni più energici.

Ovviamente, quando è richiesto un contrasto maggiore, è necessario passare a colori complementari, che danno più gioco e risultati migliori di questi.

Esempi

esempi di colori analoghi

Una volta che sai cosa sono i colori analoghi, la prossima cosa che dobbiamo fare è darti esempi di cosa sono i colori. In realtà, ci sono tre coppie che sono i colori analoghi opposti, come sono:

  • Rosso e verde.
  • Giallo e viola.
  • Blu e arancione.

D'altra parte, hai quanto segue:

  • Giallo con giallo verdastro e arancio giallastro.
  • Arancio con arancio giallastro e rosso arancio.
  • Rosso con rosso-arancio e rosso-violaceo.
  • Viola con viola rossastro e blu violaceo.
  • Blu con blu violaceo e verde acqua.
  • Verde con verde-bluastro e giallo-verdastro.

La costruzione di questi si basa sul cerchio cromatico in modo tale che, se si sceglie un colore, lo si debba abbinare al precedente ea quello subito dopo.

Come puoi vedere, colori analoghi possono essere usati per molte cose, dalla decorazione di stanze, case, uffici, ecc. anche per il web design, loghi, immagini, illustrazioni, ecc.

Ne sai di più su queste sfumature? Lo condividi con noi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)