Come fare un layout di una rivista

Come fare un layout di una rivista

Circa 20 o 30 anni fa, fare una rivista non era affare di chiunque. Per avere successo erano necessari conoscenza e un investimento significativo. Tuttavia, ora, con Internet, le riviste online proliferano e convivono con quelle fisiche. Se hai mai voluto crea una rivista o ti è stato chiesto di disegnarne una, potresti aver cercato in rete come creare un layout di una rivista. Ti diamo una mano?

Partiamo dal presupposto che le riviste possono essere di molti tipi e generi diversi. Riviste grandi, piccole, bimestrali, trimestrali, mensili, settimanali... Qui si parla di passi che devi compiere e tutto ciò che devi controllare prima di lanciarti in questo progetto.

Cosa considerare prima di progettare una rivista

Cosa considerare prima di progettare una rivista

Una rivista è considerata un mezzo di comunicazione. È incentrato su un tema specifico; infatti è molto raro trovare riviste generaliste poiché, in tal caso, sarebbero considerate più che altro un quotidiano.

Il più delle volte, quando si sente la parola rivista, vengono in mente quelli che si vendono nelle cartolerie e nelle edicole. Ma con l'espansione di Internet, vanno prese in considerazione anche le riviste virtuali.

Quando si progetta una rivista, è importante tenere a mente alcuni aspetti che, sebbene non siano del design in sé, hanno un impatto sulla rivista. E quali sono quelli?

  • Il cliente a cui ti rivolgi. In altre parole, parliamo di chi è il tuo pubblico di destinazione. E perché è importante? Bene, perché la copertina, le immagini e il testo devono essere abbastanza attraenti da attirare la tua attenzione e trovarla interessante. Ad esempio, immagina di voler creare una rivista per bambini. Ma metti la copertina con titoli più incentrati sui genitori che sui bambini, e immagini pigre, senza senso che non chiamano. Lo comprerebbero da te? Il più possibile è che no.
  • La periodicità della tua rivista. Cioè, se hai intenzione di pubblicarlo ogni settimana, ogni mese, ogni due, tre, quattro ... Potresti pensare che questo non influenzi il design, ma la verità è che lo fa poiché devi notificarlo in in modo che sappiano quando uscirà il prossimo numero se vuoi che continuino a leggerti.
  • Di cosa parlerà la tua rivista? Altrettanto importante è il cliente a cui ti rivolgi così come l'argomento della tua rivista. Voglio dire, di cosa parlerai. Ci sono riviste con tanti argomenti: cinema, cultura, libri, gossip... Quindi devi concentrarti su qualcosa in cui sai che c'è un pubblico, che sei un esperto (o hai persone che lo sono) e che ti piace e / o guadagnare denaro.

Progetta una rivista passo dopo passo

Progetta una rivista passo dopo passo

Progettare una rivista non è difficile. Se ne hai uno a portata di mano, ti renderai conto che ci sono due parti fondamentali. Da un lato, le copertine anteriore e posteriore sono progettate sullo stesso foglio. Dietro le prime pagine della rivista andrebbe, di solito dove sono collocati i collaboratori della rivista (in copertina) e cosa arriverà nella rivista successiva (in quarta di copertina).

Poi ci sarebbero i fogli che compongono la rivista. Anche in questo caso, se è fisico, il primo viene posizionato con l'ultimo e sono intrecciati in modo tale che, quando viene stampato, e piegato, tutto è corretto e come dovrebbe essere.

Se il diario è virtuale, non è così ed è fatto in ordine.

Quali sono i passaggi che dovresti fare? Tenendo conto che hai tutte le informazioni necessarie per la tua rivista (foto, illustrazioni, pubblicità, testi...) i passi da compiere sono:

Utilizzare un programma di impaginazione rivista

El Il più utilizzato e consigliato è Indesign. Non è un programma gratuito, ma le alternative non raggiungono il livello di questo. Pertanto, se vuoi davvero creare una rivista e non utilizzare i modelli per crearla, dovrai investire nell'acquisto del programma.

Non è difficile da usare, ma avrai bisogno di tempo per adattarti ad esso e, soprattutto, per impararlo. Alternative a questo hai QuarkXpress, Illustrator, CorelDrwa, FreeHand ...

Impaginazione copertina e pagine interne

Una volta che hai il programma, il passo successivo è progettare la copertina e le lenzuola interne. Molti quello che fanno è farlo separatamente, in modo tale che, quando danno il via libera, uniscono tutti i documenti per portarli in stampa, o per avere una copia di quella rivista in pdf (così è solitamente offerto virtualmente, inoltre leggilo online).

A questo punto bisogna tenere conto del formato rivista (se sarà in A4, B5, B6 ...) così come il tipo di carta su cui verrà rimossa (influenza i colori), il design di ogni testo e foto, ecc.

Questa è la parte più importante di una rivista poiché non dovrai solo pensare a come distribuire le foto e i testi, gli annunci e i formati, ma dovrai anche pensare a:

  • La tipografia della rivista. Sia per titoli che sottotitoli e testo.
  • Colori rappresentativi. Riuscite a immaginare una rivista per bambini in bianco e nero?
  • Lo schema. Cioè, come progetterai ciascuna delle pagine. Alcuni saranno gli stessi, ma se li metti tutti così ti annoierai.

Ovviamente, tralasciamo il fatto che le immagini che utilizzerai sono di qualità e che gli articoli contengono informazioni veritiere, informative, che si collegano con il pubblico, che sono attraenti e interessanti (e ben scritti).

stampare e distribuire

Una volta che hai finito la rivista, è il momento di farlo prendere la decisione di stamparlo (quindi dovrai portarlo in una tipografia e fornire i dettagli precedenti di formato, tipo di carta ...); o mettilo per scaricare su internet (o caricalo su una piattaforma in modo che la rivista possa essere letta online).

Tutto questo fa parte della distribuzione della rivista.

Come progettare una rivista facile e veloce

modelli di riviste prefabbricati

I punti di cui sopra non sono difficili. Ma la realtà è che, quando inizi a disegnare la rivista e ciascuna delle pagine, puoi finire per stufo e non tirarla mai fuori. Per questo molti iniziati scelgono, prima di creare i propri disegni, utilizzando i modelli.

Questi possono essere trovati sia a pagamento che gratuiti. Dove? Vi lasciamo una lista.

  • Elementi di Envato.
  • Grafico River.
  • Canva.
  • Pagefilia.
  • Ufficio.

Ora devi solo cavartela e dedicare un po' di tempo a creare un design per una rivista. Il primo potrebbe essere quello che impieghi più tempo, ma poi tutto sarà più facile per te. Naturalmente, non perdere quella bozza perché ti servirà per gli altri.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)