Come impaginare un ebook? 8 consigli essenziali per i blogger

layout di ebook

L'ebook è ampiamente utilizzato come strumento di fidelizzazione del pubblico in media digitali. È sempre più comune per noi trovare sezioni di libri digitali gratuiti oa basso prezzo in blog e riviste online in cui ci vengono offerti contenuti specifici e che sono strettamente correlati al mezzo in questione.

Nell'articolo di oggi vi daremo otto consigli molto pratici per affrontare questo tipo di progetto, che si caratterizzano per essere prodotti molto semplici e facilmente digeribili dal pubblico. Tieni presente che quando utilizzi questo tipo di formato, ciò che stai cercando è ottenere una differenziazione diretta dalla concorrenza e una lealtà del pubblico. Se sei un blogger e vuoi progettare un ebook per la prima volta, questo articolo ti sarà molto utile, quindi ... fai attenzione!

Con che taglia devo lavorare?

I formati più utilizzati sono tra A5 e A4, che vengono utilizzati ad esempio nei tascabili anche se questo dipenderà dal progetto che stai sviluppando.

In quale formato?

Quando parliamo di un ebook, parliamo di un libro elettronico (libro elettronico) e può avere formati diversi, da quelli generici (quelli che possono essere riprodotti da applicazioni diverse e che sono più aperti (alcuni universali). Tra questi ci sono PDF o ePub) a quelli nativi (cioè quelli che possono essere utilizzati e riprodotti solo con una specifica applicazione). Ovviamente, soprattutto quando parliamo di prime esecuzioni, si consiglia vivamente di lavorare con formati generici. Sarà attraverso questi che troveremo una maggiore accessibilità e quindi un maggior grado di audience. Se il tuo cliente ha un pubblico o una comunità propria dove verrà distribuito il lavoro, sarebbe opportuno che facesse un piccolo sondaggio sui formati più richiesti e utilizzati, anche se te l'ho già detto, come prima alternativa i formati generici (più precisamente il formato PDF) sono i più adatti.

Quale carattere tipografico è consigliato?

La leggibilità è la parola giusta. Sviluppiamo un ebook in modo che il nostro pubblico ci capisca, per trasmettere un messaggio in modo diretto e chiaro. Questo è molto importante. All'interno dei caratteri più leggibili e appropriati troveremo diverse sfumature e la scelta dell'una o dell'altra dipenderà dalla registrazione del progetto. Tra i più consigliati troviamo Arial, Helvetica, Times, Garamond, Palatino, Baskerville, Sanchez, Georgia. I serif possono essere troppo seri per alcuni progetti, quindi devi sapere come adattarti allo stile e al tono del progetto in questione. In quest'area quello che cerchiamo non è che il nostro lavoro o la nostra fontana risalti per il suo eccesso ornamentale, ma piuttosto per il suo carattere fluido, compatto, pulito e preciso. La fonte è qualcosa di molto importante e un elemento decisivo che influenzerà in modo decisivo l'esperienza del lettore.

Gerarchia ... Le dimensioni contano?

Ovviamente le dimensioni sono importanti quando si costruisce un e-book. La dimensione dei nostri caratteri determinerà il ritmo di lettura e strutturerà lo schema attorno al quale ruoterà tutto il contenuto. Ecco una raccomandazione di quali sono le dimensioni più appropriate:

  • Titolo del capitolo: Si raccomanda che sia compreso tra 20 e 23 punti.
  • Sottotitoli: deve essere compreso tra 17 e 10 punti.
  • Titoli di terzo livello: deve essere compreso tra 14 e 16 punti.
  • Paragrafo: idealmente, usa una dimensione compresa tra 12 e 14 punti.

Colori ... Vietati?

Dipenderà dal tipo di progetto. Certo, non è la stessa cosa lavorare per un ebook tecnico o scientifico come per un tipo per bambini. Nei primi casi sì, sono generalmente vietati e soprattutto se si parla di abuso di colori. In situazioni normali si consiglia di utilizzare solo i colori per delimitare i collegamenti di interesse. Devi tenere presente che molti dei lettori stamperanno il libro in questione, quindi dovrebbe sempre esserci una predominanza del bianco e nero. I collegamenti dovrebbero essere in una tonalità blu visibile e, rispetto ai titoli, ai sottotitoli e ad altri elementi, sarebbe consigliabile giocare con toni diversi e cercare di creare armonia tra i diversi elementi tenendo conto degli elementi ornamentali.

Strumenti… Quale software è consigliato per progettare un libro? 

Puoi trovare software molto convenienti per sviluppare questo tipo di lavoro e totalmente gratuiti. Gli esempi più chiari sono Word o Pages su Mac. Anche se l'ideale è che tu cerchi sempre di lavorare con software professionali e specializzati come inDesign, ma generalmente questi tipi di progetti sono generalmente offerti gratuitamente e sebbene la presentazione giochi un ruolo cruciale in noi permette di lavorare in modo più aperto e semplice.

Gioca con gli elementi che compongono le pagine

È importante includere l'intestazione e il piè di pagina. Almeno su ciascuna delle pagine devi includere il titolo dell'opera, il nome dell'autore, il numero di pagina e i riferimenti al tuo sito web o al tuo blog (questo è molto importante) come www.creativosonline.org. Ad esempio Amazon Kindle non supporta questo tipo di elemento, ma per una versione in formato pdf è valido oltre che efficace. Ricorda che si tratta di generare audience, lettori e una maggiore diffusione.

Modelli di stile: risparmia tempo

I modelli di stile possono diventare la soluzione più economica e veloce. Ci permetteranno di inserire stili e definire l'aspetto del nostro libro in modo estremamente rapido e la possibilità di personalizzarlo in un breve periodo di tempo. Sebbene l'ideale sia dedicare tempo a fornire soluzioni personalizzate ai lavori in questione, possiamo sempre sviluppare i nostri modelli e la nostra banca di risorse personali e pensati per essere applicati in diversi tipi di proposte. Soprattutto se svilupperemo una serie di ebook all'interno della stessa pagina o etichetta editoriale, questa opzione può essere molto interessante.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.