Come scegliere un monitor per la progettazione grafica

Come scegliere un monitor per la progettazione grafica

Quando ti dedichi alla progettazione grafica, sai che prima o poi dovrai destinare parte dei soldi che guadagni per fare un investimento. Questo può essere l'acquisto di programmi di editing di immagini o hardware (computer, tastiera, tablet...). Ma sai come scegliere un monitor per la progettazione grafica?

In realtà ci sono alcuni aspetti importanti che non dovresti trascurare per scegliere il meglio in base al tuo lavoro e alle tue esigenze. Parliamo di tutto questo qui sotto.

Vantaggi e svantaggi dei monitor per la progettazione grafica

Vantaggi e svantaggi dei monitor per la progettazione grafica

Avere un monitor per la progettazione grafica è, di per sé, un grande vantaggio. Ed è perché ha lo scopo di fornire tutti i requisiti di cui un professionista potrebbe aver bisogno per svolgere il proprio lavoro. Ma oltre ai vantaggi che offre, ci sono anche molti svantaggi da considerare.

Il nostro consiglio è di soppesare il buono e il cattivo di un monitor con queste caratteristiche per sapere se ne vale la pena o meno.

Tra i disagi che troverai ci sono:

monitorare il design

Parliamo del modo in cui è progettato il monitor. A volte, guardando l'aspetto fisico non è il massimo, ma le specifiche tecniche interne. Non aver paura di avere un monitor brutto, dopotutto, non è quello che ti aiuterà a fare il tuo lavoro, ma le sue caratteristiche.

troppe qualità

E se altoparlanti, porte USB, sintonizzatore TV... Pensi davvero di aver bisogno di tutto questo?

A volte tutto ciò danneggia il monitor del design grafico. Scegli un monitor per questo lavoro, per il semplice e, soprattutto, per soddisfare i requisiti minimi.

Tempo di risposta

Una delle caratteristiche che cercano di venderci quando vogliamo acquistare un monitor per la progettazione grafica è il tempo di risposta. Possono dirti che è molto veloce, che non ci vuole molto... Ma è importante nella progettazione grafica? Non tanto.

Il tempo di risposta si riferisce al tempo impiegato per visualizzare qualcosa sullo schermo. Ad esempio, se gli chiedi di eseguire un programma e ci vuole più o meno tempo per mostrarlo.

Ovviamente non vi stiamo dicendo che andrete a sceglierne uno che impiega molto tempo, ma non è necessario che abbia una velocità eccessiva (come potrebbe essere necessario in caso di gaming).

Prezzo

Pensi che il miglior monitor per la progettazione grafica debba essere il più costoso? Non potrebbe essere più lontano dalla verità. È vero che ce ne sono di molto costosi, ma non devono essere migliori di quelli che trovi nella fascia media o nella fascia bassa.

In questo caso, devi governare dando la priorità agli elementi di cui hai più bisogno e, quindi, acquistare un monitor che ti dia quell'elemento di alta qualità mentre gli altri rimangono a un livello accettabile.

Cosa dovresti cercare quando scegli un monitor per la progettazione grafica

Cosa dovresti cercare quando scegli un monitor per la progettazione grafica

Se stai pensando di scegliere un monitor per la progettazione grafica, qui condividiamo le chiavi per rendere la tua scelta il più efficace possibile. Ciò non significa che dovresti averli tutti della migliore qualità, dal momento che dovrai dare la priorità in base al lavoro che svolgi.

dimensione del monitor

Alcuni dicono che deve essere abbastanza grande. Altri, invece, pensano che non sia così importante. Ma la verità è che lo consideriamo importante. Vedete, quando si lavora con immagini ad alta risoluzione, che hanno molti dettagli, avere un monitor buono e grande è molto meglio di uno piccolo.

Ovviamente tutto dipenderà dallo spazio che avrai sulla scrivania, sia al lavoro che nel tuo ufficio. Ma normalmente quando i monitor sono di dimensioni normali, alla fine se ne trovano due o tre per avere lo spazio necessario.

E quali possono essere? Prova a renderlo un monitor di almeno 29 pollici e quasi meglio ultrawide che quadrato (cioè rettangolare) perché, anche se potresti pensare che allunghi il design, la verità è che sembra molto meglio.

Naturalmente, devi tenere conto di altri aspetti importanti.

Risoluzione dello schermo

Solo perché hai un grande monitor non significa che hai una grande risoluzione. A volte è uno degli errori che hai.

Nel tuo caso, come grafico, avrai bisogno del monitor per mostrarti immagini nitide e il più fedeli possibile alla realtà. E sebbene anche il colore entri in gioco, la capacità di risoluzione dello schermo è molto importante.

Qual'è il migliore? Per noi dovresti avere almeno 2560 × 1440 pixel. Più alto di quello è anche meglio.

Ora, devi assicurarti che i programmi che usi siano preparati per quella risoluzione perché in caso contrario, alla fine spenderai di più per qualcosa che non sarai in grado di utilizzare.

Proporzioni

Relativo a tutto quanto sopra, le proporzioni hanno a che fare con le dimensioni del monitor. Normalmente conosciamo il 4:3, che è come un quadrato, che sono i soliti monitor (e i primi che sono usciti). Ora c'è anche 16:9, che è più rettangolare e offre la stessa altezza ma è di circa uno schermo e mezzo quadrato.

E infine, i più moderni sono 21:9, che sono ultrawide e sembrano due schermi quadrati uniti tra loro. Ti danno molta più visuale e ti permettono di dividere lo schermo in base alle tue esigenze.

schermo per la progettazione grafica

schermo

Questo è un aspetto molto importante e su cui devi prestare attenzione a tre termini: TN, VA e IPS.

TN è il più conosciuto, ma dovresti sapere che, per la progettazione grafica, è il peggiore. Ed è perché non ti mostra i colori come sono realmente. Inoltre, ha angoli di visuale pessimi.

VA è un passo avanti rispetto a TN. In questo caso si hanno buoni tempi di risposta (migliori rispetto a TN e IPS) e colori più nitidi, anche se non sono comunque realistici.

IPS è ciò che troverai nella gamma media e alta. È il più costoso, ma i colori sono fedeli. Ovviamente ha tempi di risposta inferiori e talvolta offre perdite di luce (ma si risolve lavorando in luoghi illuminati).

Scala di grigi e colori

Come vi abbiamo detto, è molto importante che sul monitor vengano mostrati i colori più fedeli. Pertanto, i migliori sono gli IPS perché coprono lo spettro dei colori sRGB o Adobe RGB. Gli altri, come i VA, non sono male, perché sono quasi fedeli, ma i TN sono i peggiori.

Ora ti è chiaro come scegliere un monitor per la progettazione grafica?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.