Formati di sviluppo e dimensioni delle foto

dimensioni delle foto

Anni fa, uno dei compiti quando tornavi dalle vacanze, compivi un compleanno o finivi il Natale era andare in un negozio di fotografia per sviluppare le foto e vedere come erano venute. La maggior parte di loro è stata portata a una dimensione standard, cioè tutti della stessa dimensione. Ma con gli altri sceglievi tu diverse dimensioni delle foto per metterli in risalto, beh perché li avresti incorniciato, appeso come un quadro, ecc.

Ora questo è ancora in corso, anche se non dipendiamo più dalle fotocamere a pellicola, ma da quelle digitali, e sia il formato di sviluppo che le dimensioni delle foto sono cambiati. Vuoi sapere quanto? Non perdere ciò di cui parleremo dopo.

Formati di sviluppo, quanti sono?

Formati di sviluppo, quanti sono?

La prima cosa che dovresti sapere formati di sviluppo delle foto è che ce ne sono molti diversi e vari. Questi sono strettamente correlati ai formati di foto su carta, o ciò che è lo stesso, alle dimensioni delle foto. Quindi, i rivelati che puoi trovare sono:

Formato tradizionale

Corrisponde a un rapporto 3/2, noto come fotografia d'argento. In questo caso, questo rapporto 3/2 si traduce come la larghezza del negativo pari a due terzi della sua lunghezza.

Perché si dice che sia quello tradizionale? Bene, perché è quello che viene utilizzato di più. Anche se da qualche tempo, e con le nuove tecnologie, sempre meno osano sviluppare le foto lo fanno sul cellulare e preferiscono tenerli su di esso o trasferirli sul computer e vederli su di esso.

Altri, invece, utilizzano dispositivi come le cornici per foto digitali come un'immagine, poiché possono essere programmati in modo che, ogni x volta, la foto cambi senza doverlo fare manualmente.

Formato foto digitale

Un altro dei formati in via di sviluppo che viene utilizzato sempre di più è quello utilizzato per le foto digitali. All'inizio erano concepite per essere visualizzate attraverso il cellulare, il computer o lo schermo della televisione, ma nel tempo molti hanno voluto avere queste foto anche su carta.

In questo caso, il rapporto è 4/3, cioè la larghezza è divisa in 4 parti uguali mentre l'altezza è di 3 parti.

Quando si stampano foto digitali, tenere presente che maggiore è la risoluzione, migliore è la qualità delle foto. Parliamo di 300 dpi. Il problema è che questo può implicare un peso maggiore nelle foto, cosa che, a volte, non è supportata da alcuni dispositivi.

Dimensioni foto, cosa sono?

Dimensioni foto, cosa sono?

Quando pensi alle foto, la cosa normale è quella, o pensi a quelle che hai sul telefonino, ma prima le foto avevano un corpo fisico, e la maggior parte di esse aveva una dimensione standard, 10x15cm, che era il solito quando si stavano per svilupparli.

Ma lo sai che ci sono molte più dimensioni di foto? Questi si riferiscono sostanzialmente ai centimetri che possono misurare, sia in larghezza che in lunghezza. Qualsiasi foto può essere "stampata" in diverse dimensioni, dalla più piccola alla più grande.

Quanti formati di foto ci sono?

Elencare tutte le dimensioni delle foto sarebbe, non solo noioso, ma un caos completo. Alla fine non lo sapresti con così tanti numeri e finiresti per scegliere quelli che suonano come te senza sapere davvero se è il migliore o meno.

In generale, possiamo dirvi che le taglie abituali e più comunemente usate sono:

  • 4 × 4 cm (carta)
  • 9 13 cm x
  • 10 14 cm x
  • 10 x 15 cm (questo è forse il più comune quando si sviluppano foto, poiché è formato cartolina)
  • 11 15 cm x
  • 11 17 cm x
  • 13 17 cm x
  • 13 18 cm x
  • 13 20 cm x
  • 15 20 cm x
  • 18 24 cm x
  • 18 26 cm x
  • 20 25 cm x
  • 20 27 cm x
  • 20 30 cm x
  • 22 30 cm x
  • 24 30 cm x
  • 30 40 cm x
  • 30 45 cm x

Tuttavia, oltre queste dimensioni ce ne sono altre, anche se a volte sono necessarie stampanti speciali in grado di eseguire stampe più grandi.

La risoluzione e i megapixel influiscono sulla qualità delle foto?

Una delle grandi paure, soprattutto qualche anno fa, era che le fotocamere con pochi megapixel scattassero foto peggiori di quelle con più megapixel. Ma la verità è che, nonostante la guerra che esisteva tra i produttori, la verità è che anche la risoluzione più bassa produceva foto di alta qualità, addirittura in espansione.

Ora, questo non significa che puoi acquistare qualsiasi fotocamera o cellulare a basso megapixel per ottenere foto di alta qualità.

Devi prima prendere in considerazione ciò che risoluzione di una fotocamera, che è la dimensione che un'immagine è in grado di acquisire. Ad esempio, se la fotocamera dice 24MPx, significa che ogni immagine che scatterai avrà 24 milioni di pixel. Pertanto, più ne hai, meglio è. O no. È qui che entrano in gioco le celle fotosensibili del sensore. Questi sono quelli che si occupano di ammettere più o meno livelli di luce, fornendo così foto migliori.

Qual è la dimensione massima delle foto da stampare?

Qual è la dimensione massima delle foto da stampare?

A seconda della risoluzione dell'immagine (riflessa in pixel) e della risoluzione della stampante (riflessa in dpi), esiste un formula che permette di sapere qual è la dimensione massima di stampa di una fotografia.

In generale, l'ideale per il lavoro grafico è che la foto abbia una soluzione a 300 dpi e, se si tratta di un grande formato, che sia a 600 dpi. Le stampanti che abbiamo in casa, le stampanti a getto d'inchiostro, hanno quasi sempre una risoluzione di 300 dpi, che consente loro di stampare foto.

L'equazione, così puoi sapere qual è la dimensione massima delle foto da stampare, è la seguente:

Lunghezza (cm) Dimensione massima = 2,54 x numero di punti (pixel) / risoluzione dpi

Questo non vuol dire che un'immagine più grande non possa essere stampata, ma la qualità dell'immagine potrebbe deteriorarsi. E questo è visivamente evidente, il che lo farà apparire più sfocato o anche i colori non saranno ben distinti.

I problemi relativi al formato di sviluppo e alle dimensioni delle foto sono più chiari per te?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.