Illustratori editoriali da tenere d'occhio

illustratori editoriali

El il mondo dell'editoria, ormai da molti anni, ha subito un cambiamento ed ha aumentato notevolmente le sue vendite grazie ai disegni. L'immagine, non ci riferiamo solo alle fotografie, ma anche alle illustrazioni sono più presenti nella nostra vita quotidiana.

Sì, sei interessato al mondo dell'editoria, In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere su questo mondo e nomineremo anche illustratori editoriali da non perdere.

Imprese e professionisti della comunicazione e del design, quando si tratta di rafforzare, supportare un messaggio utilizzare le immagini per creare un prodotto più accattivante in grado di catturare l'attenzione del consumatore.

Quali funzioni ha un illustratore editoriale?

illustrazioni editoriali

Un professionista dell'illustrazione editoriale, deve essere formato e avere conoscenze di disegno e design. Se sei specializzato nel campo dell'illustrazione per pubblicazioni, ancora meglio.

La funzione principale di questa professione consiste in creano messaggi graficamente, ovvero sono incaricati di disegnare le copertine, le illustrazioni o le immagini che accompagnano il testo, possono persino fare fumetti sui giornali.

I illustratori editoriali per ottenere un corretto risultato finale, lavorano fianco a fianco con gli autori, devono catturare l'essenza delle idee che questi autori stanno raccontando loro. Tenendo conto del pubblico a cui l'opera è diretta, lo stile e il tono devono essere adeguati a trasmetterla.

Illustratori editoriali di cui tenere traccia

In questa sezione ti mostreremo un elenco di nomi di illustratori editoriali, che devi scoprire e che ti ispireranno.

Luci Gutiérrez

Lucy Gutierrez

Questo illustratore ha un stile molto caratteristico, che ricorda gli anni '70. Nelle sue illustrazioni fa uso di grandi blocchi di colore, dove usa una tavolozza di colori primari.

Nel suo libro, l'inglese non è facile, possiamo vedere perfettamente questo stile di cui stavamo parlando tra le sue pagine. Non saremmo sorpresi se acquistaste il suo libro esclusivamente per le sue illustrazioni, dal momento che sono meravigliose.

L'inglese non è facile Luci Gutierrez

Questo uno stile così personale, è riuscito a portarla a lavorare per il New York Times, The Washington Post, El Mundo o The New Yorker. E non solo questo, che non è che sia poco, ma che ha illustrato per diversi editori.

Jerry Pinkney

Jerry Pinkney

Illustratore e rinomato autore di libri per bambini negli Stati Uniti. È stato premiato più volte, nel 2010 ha ricevuto la Medaglia Caldecott per il suo libro, Il leone e il topo. Questo premio è uno dei più prestigiosi nel mondo dell'editoria americana. Cominciò a verificarsi nell'anno 1938.

Gullivers viaggia Jerry Pinkney

Con più di 100 illustrazioni alle spalle, ha lavorato a libri illustrati, libri di saggistica e romanzi. Attraverso l'uso dell'acquerello e una tecnica mozzafiato, Pinkney crea illustrazioni di un altro livello.

Giulia Sarda

Giulia Sarda

L'illustratore di Barcellona, ​​che ci ha fermato in questo mondo dell'illustrazione editoriale sin dal suo inizio. Ha lavorato con clienti come Penguin Random House, Tundra Books, Simon & Schuster, tra gli altri.

Loro i primi passi nel mondo dell'illustrazione, sono stati per Disney Pixar e la sua linea editoriale. In esso ha realizzato illustrazioni del mondo dei videogiochi.

Da quando ha deciso di diventare freelance, ha illustrato libri famosi come Charlie e la fabbrica di cioccolato, Mary Poppins, Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie.

Biglietto d'oro Julia Sardà

Nelle sue illustrazioni, puoi vedere a stile molto caratteristico degli anni '50, applicando trame morbide con cui dare volume e un'aria più naturale alle sue opere.

Ralph Steadman

Ralph Steadman

illustratore britannico noto per la sua collaborazione con Hunter Thompson, oltre al gran numero di illustrazioni per libri e articoli.

I lavori di questo illustratore, sono di carattere politico e tecniche talvolta utilizzate come la caricatura per affrontare questioni sociali. Grazie al suo lavoro, ha potuto collaborare con diversi scrittori, illustrando libri, album musicali, collane e rubriche.

Il suo stile è uno stile facilmente riconoscibile. Si presenta come a arte disordinata e scioccante, che funziona e cattura perfettamente la realtà al di fuori delle norme culturali.

Magoz

Magoz

Illustratore spagnolo, chi Ha lavorato in diversi paesi del mondo, si definisce un illustratore nomade. Una delle campagne più note con cui ha collaborato è la campagna Asisa.

Campagna di Asisa Magoz

Nelle sue opere predomina a stile unico, dal carattere poetico e concettuale. È uno stile minimalista, con il quale realizza le sue illustrazioni con pochi elementi, sia grafici che a colori.

Sono illustrazioni semplici ma riconoscibili e piene di significato. Arrivare a quel punto di minimalismo e creare immagini così evocative è ammirevole.

Pauline Baynes

Pauline Baynes

Primo illustratore a lavorare al libro di CS Lewis, Le cronache di Narnia e altre opere di Tolkien. Pauline Baynes ha illustrato più di 200 libri, oltre ad altri lavori commerciali.

Inizia il suo viaggio nel mondo dell'illustrazione, creando immagini per libri per bambini, lavoro che è continuato per tutta la vita.

Pauline Baynes, aveva a stile fantasioso nelle sue illustrazioni, tanto che sembrava che queste opere prendessero vita. Uno stile che ha unito fantasia, magia e creatività per i libri che ha illustrato.

carmen segovia

carmen segovia

È nata a Barcellona nel 1978. Carmen, ha trascorso a periodo di tempo cercando il suo scopo in questa vita, fino a quando non viene deciso dall'illustrazione.

Tra i clienti con cui ha lavorato, troviamo nomi importanti come La Vanguardia, The Boston Globe e The New Yorker. Il Lo stile con cui lavora raggruppa diverse tecniche, ma inequivocabilmente, quelle che spiccano di più nel suo lavoro sono l'inchiostro cinese e l'acrilico.

La palla infastidisce Carmen Segovia

Le illustrazioni di Carmen Segovia sono incentrato tra stampa e illustrazioni per libriOltre ai progetti personali, ovviamente.

Malika Favre

Malika Favre

Dalla Francia, ve lo presentiamo illustratore editoriale di grande talento e noto. Ha collaborato con i suoi lavori sulle copertine di riviste come Vogue o The New Yorker. Non solo ha lavorato nel mondo dell'editoria, ma questa artista ha fatto un ulteriore passo avanti disegnando sneakers.

Nelle sue illustrazioni editoriali, Malika Favre gioca con a stile retrò in un contesto contemporaneo. Sono opere che uniscono sex appeal e perfetto minimalismo.

Mikel Jasso

Casa Mikel Jaso

Nel panorama nazionale non possiamo non citare l'illustratore editoriale Mikel Jaso. Da tanti anni Ha illustrato per media come La Vanguardia, El País, Graffica, tra gli altri.. Oltre a diversi editori come Planeta o Penguin Random House.

Nelle sue illustrazioni, utilizza tecniche molto diverse per realizzarli, ma uno che spicca è l'uso del collage. Grazie a questa varietà di tecniche e al suo stile unico, puoi trovare le sue opere sia in un articolo di giornale che appese a una parete in uno studio.

All'interno delle sue opere si possono trovare battute o critiche sociali, che aiutano le sue opere a rimanere nella memoria degli spettatori.. Come possiamo vedere in questo lavoro sugli stipendi spagnoli per Diario Público.

Mikel Jasso

Come puoi vedere, ci sono molti illustratori nazionali e internazionali di cui tenere conto nell'illustrazione editoriale. E questo mondo è qualcosa di affascinante. Ottenere un'immagine per catturare l'essenza di ciò che si vuole raccontare non è un compito facile, anzi. Ecco perché è un compito essere riconosciuto tra gli illustratori.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.