La polemica e il realismo della scultura Medusa dove il corpo femminile non è sessualizzato

Le meduse di Garbati

In primo luogo questo scultura di Medusa che porta in mano la testa di Perseo, oltre a creare ogni tipo di controversia a causa del luogo in cui si trova, è l'ultimo esempio di come trattare il corpo nudo delle donne nell'arte.

In pochi giorni dove la sessualizzazione del corpo femminile è un campo di battaglia, questo lavoro rende molto chiaro come è il corpo di una donna nuda con una scultura ben eretta e con un messaggio più che evidente.

L'asimmetria di le sue forme, la sua sottigliezza e quanto sia reale, e il messaggio che porta capovolgendo il mito greco della Medusa, si trova nelle vicinanze dei tribunali di Manhattan; dove il produttore Harvey Weinstein si occupa di giustizia e ha motivato il #metoo.

Intitolato come Medusa con la testa di Perseo, scultura in bronzo di 7 piedi È caratterizzato da quei capelli pieni di serpenti, la spada in una mano e la testa di Perseo nell'altra.

Un lavoro svolto da Luciano Garbati nel 2008, realizzato su ispirazione della propria scultura di Perseo con la testa di Medusa di Benvenuto Cellini (1545-1554). Entrambe le opere si basano sul mito greco della Metamorfosi di Ovidio, una poesia in 15 libri che racconta la storia del mondo dalla sua creazione alla divinizzazione di Giulio Cesare.

In effetti, il file La statua di Garbati è diventata famosa dal movimento #metoo del 2018 esponendo i crimini sessuali del produttore cinematografico Weinstein. Ed è che nel 2018 un'immagine del lavoro di Garbati circolava sui social con il testo "Sii grato che vogliamo solo l'uguaglianza e non la vendetta".

Un lavoro che trabocca di realismo nelle forme e questo è il modo migliore per mostrare il vero corpo umano delle donne. Vi lasciamo con il Scultura senza braccia del Louvre.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.