Principi compositivi: The Graphic Artist's Guide (I)

principi di composizione

I principi aiutano il professionista di qualsiasi ordine. L'avvocato risolve le sue incongruenze con l'ordinamento giuridico, il matematico con i suoi teoremi risolve i suoi conflitti matematici e l'artista risolve i suoi problemi visivi attraverso i principi del design. Eppure l'artista li usa come principi, non come leggi. La differenza tra i due concetti è che questi principi aiutano a organizzare l'opera d'arte e la disposizione formale, ma non dirigono la creatività per esprimere sentimenti e idee. Vale a dire, la creatività, i sentimenti e la visione suprema dell'artista sono al di sopra di ogni legge, quindi questi principi possono servire solo come riferimento, possono aiutarci come consigli, ma non obbligarci a fare il nostro lavoro in un certo modo.

Successivamente esamineremo questi principi di composizione che sono fondamentali per qualsiasi designer:

  •  Unità: Si verifica quando un insieme di corpi organizzati, collegati tra loro, ne rappresenta solo uno. Ogni elemento sul piano esercita forze e tensioni, l'insieme di questi elementi e le loro forze correlate è costituito come un'unità. Il valore delle unità è maggiore della semplice somma degli elementi. Come ritrovare questo principio nelle nostre opere? Bene attraverso la continuità, la ripetizione o la vicinanza tra gli elementi.
  • varietà: Riguarda l'organizzazione degli elementi all'interno del set. Lo scopo della varietà è suscitare interesse. È il risultato di avere diverse forme o tipi all'interno del nostro universo simbolico e formale. Si tratta di introdurre quelle differenze che aggiungono valore al design visivo e concettuale. Soprattutto nell'uso del contrasto, dell'enfasi, della differenza di dimensioni, colore ... La varietà è una qualità del contrasto, che consente il rapporto di varie forme, figure o elementi, in modi diversi e con diversi colori e trame, ma il suo uso deve essere razionale. Dobbiamo usare la logica, il nostro senso visivo per trovare corrispondenza ed equilibrio, perché potremmo cadere in disordine (che finché non è intenzionale, sarà un errore) e di farci dell'unità.
  • Contrasto: Si riferisce al contrasto, al confronto o alla notevole differenza che esiste tra gli elementi. Il suo corretto utilizzo e senza cadere in abusi, sarà in grado di rafforzare il legame tra tutti i componenti che compongono questo tandem. È essenziale senza questo elemento cadremmo in un profondo vuoto estetico, monotonia o addirittura semplicità. In qualche modo chiuderemmo le porte della nostra composizione, la limiteremmo e priveremmo i suoi elementi di capacità. Ciò può essere ottenuto attraverso la manipolazione di più articolazioni come colore, tono, forma, consistenza, dimensione, contorno, tipografia ...
  • Centro di interesse: Lo chiameremo anche enfasi e riguarda la spina dorsale o l'asse della composizione in base al quale tutto ha un senso. È molto facile da identificare ed è quella zona dove il nostro sguardo è diretto non appena vediamo l'opera. È quel punto a cui non possiamo resistere di guardare, che cattura immediatamente la nostra attenzione. Prima guardiamo quell'enfasi e poi passiamo al resto della composizione. Questi centri di interesse sono molto importanti perché sono in accordo con il sistema di percezione umanaEcco come funziona il nostro cervello. Devi cercare immediatamente dentro di te un significato, un'interpretazione. E questo elemento servirà da supporto per stabilire la nostra intera ipotesi mentale quando la vediamo, quando la riceviamo. (Soprattutto quando si parla di composizioni figurative, c'è anche l'astrazione ma è qualcosa di molto più diffuso dal campo concettuale).
  • Ripetizione: Consiste nella riproduzione esatta degli elementi, raggruppandoli tenendo conto della vicinanza tra loro e delle caratteristiche visive che condividono. La forma più comune è quella lineare, in questa gli elementi non devono essere del tutto uguali per essere raggruppati, devono semplicemente avere un comune distintivo ma concedente individualità all'interno della stessa famiglia. Può essere causato da dimensioni, contorno o dettagli caratteristici.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.