Adobe mostra la magia dello strumento "Riempimento in base al contenuto".

Riempimento in base al contenuto

Poco dopo Adobe MAX 2019, l'azienda americana ha dimostrato I tuoi progressi nella magia grazie allo strumento di riempimento in base al contenuto. Una nuova funzionalità che è stata migliorata e ottimizzata per dare risultati migliori.

E la verità è che i dadi sono più che incredibili. Questo strumento si prende cura di cancellare digitalmente un'area dell'immagine per sostituirlo con un campione da un'altra parte dell'immagine. Abbiamo questa funzione da un po 'di tempo, ma ora sarà notevolmente migliorata.

In realtà quello che ha fatto Adobe è dare più controllo agli utenti nel processo di riempimento e aggiunte le opzioni "Auto" e "Personalizzate" allo strumento. Puoi guardare il video per vedere la magia che si verifica.

Se usiamo l'opzione personalizza, possiamo disegnare fisicamente il pixel esatto del campione da replicare. Facendo clic su "Auto", Photoshop farà la sua magia utilizzando la tecnologia Adobe Sensei e ciò che abbiamo visto lavora anche alla sua nuova app chiamata Fresco per iPad.

Sensei quello che fa è trova automaticamente la selezione dei pixel che "capisce" sarebbe meglio per il ripieno. In altre parole, alla fine ci rimane una specie di bacchetta magica che ha il compito di rendere invisibili gli elementi di una fotografia che vogliamo estrarre da essa.

Ti consigliamo guarda il video per vederlo in piena attività queste nuove funzionalità di Riempimento in base al contenuto e che funzionano correttamente come se stessimo facendo magie su una fotografia o un'immagine. Un altro spasso per Adobe, che è ancora determinata a trovare la migliore scusa per passare al suo modello di abbonamento in Creative Cloud.

Se vuoi un po 'di magia, un po 'di pazienza e presto potrai goderti il ​​nuovo aggiornamento che arriverà ad Adobe Photoshop con Content-Aware Fill e quelle opzioni per la personalizzazione o anche per lavorare con Adobe Sensei automatico.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Antonio Casanova suddetto

    Content-Aware Fill è una copia del filtro Resynthesizer che era già in GIMP, nel 2007. Ha funzionato bene sia in GIMP che in Photoshop.