Storia del logo Lacoste

logo lacoste

Fonte: Google

I marchi e il prodotto è qualcosa che è sempre stato accompagnato nel mondo dell'industria della moda. Tanto che ci sono marchi che possiamo descrivere solo con i loro simboli. La moda si è occupata di trasmettere alla sua comunità o pubblico, valori che la rendono simile al suo prodotto e al suo modo di venderlo.

In questo post non siamo venuti a parlarvi di marketing e posizionamento del marchio nel mercato, ma piuttosto, siamo venuti a raccontarvi la storia del famoso marchio di coccodrilli verdi, di Lacoste. Un marchio che, da anni, è stato premiato come uno dei marchi più squisiti del mercato.

Poi Vi spieghiamo cos'è questo curioso marchio e quella che è stata la sua storia ei suoi inizi, sia come azienda che come marchio aziendale.

Lacoste: che cos'è

Colori del logo Lacoste

Fonte: Dreamstime

Lacoste è definito come uno dei più importanti marchi di abbigliamento francesi sul mercato. Creato dal francese René Lacoste, è stato il marchio più rappresentativo di vari prodotti come orologi, t-shirt, polo, profumi, scarpe, cinture e persino borse da viaggio.

L'azienda è stata fondata nel 1923 e non c'è da aspettarsi che il suo fondatore sia stato un famoso tennista che con la sua squadra francese vinse la Coppa Davis. Lacoste, nel corso degli anni, si è evoluto come marchio e si è posizionato sempre più ai vertici del mercato. Vi lasciamo con alcune delle caratteristiche del marchio Lacoste che sicuramente vi sorprenderanno.

caratteristiche generali

  1. Lacoste è uno dei marchi che utilizza risorse tessili come poliuretano, un materiale tessile molto comune nei prodotti di moda. Lavorando con questo tipo di materiale, l'azienda intasca ingenti somme di denaro. Inoltre, i suoi prodotti e il target sono associati a un livello socioeconomico abbastanza alto, che lo rende un marchio di lusso.
  2. Il marchio ha continuato a includere un coccodrillo come simbolo principale, perché il suo fondatore era conosciuto in tutto il mondo come Crocodile e perché riceveva diversi prodotti realizzati con pelle di coccodrillo.
  3. Il prodotto più famoso di questo marchio È una polo con un coccodrillo ricamato su uno dei lati. Questo indumento ha raggiunto gli alti e grandi palcoscenici della moda ed è stato uno dei motivi che ha spinto il marchio alla gloria e ai vertici del mondo della moda. Senza dubbio, una caratteristica molto poco peculiare.
  4. Ma non tutto era lusso e prodotti di origine animale, anzi, Lacoste, nel tempo, lo è diventato uno dei più grandi marchi impegnati a riciclare le proprie scarpe. Ogni anno riciclano più di 1 milione di suole di scarpe, poiché ogni scarpa è realizzata con un materiale che ne consente il riciclaggio e la modifica. Non c'è dubbio che Lacoste ha una lunga storia di caratteristiche che lo rendono uno dei migliori marchi. Inoltre, si evidenzia anche che più di un milione utilizza o ha utilizzato uno dei propri capi. 

Storia di Lacoste

logo lacoste

Fonte: Enrique Ortega

presto

storia risale agli anni 1933, quando il famoso tennista francese René Lacoste, grazie al suo talento e alla sua ispirazione, decise di lasciare un segno nel mondo del tennis e della moda. Per questo motivo ha creato un marchio ispirato ad esso.

Il primo prodotto che è stato creato è stata una famosa camicia chiamata Le chemise Lacoste che ha riunito grandi registi come André Gillier, è riuscita a disegnarlo e per produrre la famosa t-shirt che Lacoste ha disegnato in esclusiva per i tennisti e per le persone che si dedicano al mondo del tennis. Lacoste ha anche deciso di investire i suoi prodotti in sport come il golf o la vela. Attualmente, il marchio è utilizzato sia dai tennisti che dai golfisti di tutto il mondo.

L'espansione

Col tempo, il marchio stava crescendo e si stava espandendo in vari angoli del mondo. Tanto che il marchio iniziò a disegnare polo più colorate e appariscenti, evitando così la produzione e la progettazione di polo e t-shirt bianche, questo motivo li spinse a creare la loro prima collezione per bambini.

Nell'anno 1952 i suoi prodotti raggiunsero già paesi come gli Stati Uniti, dove il marchio iniziò ad essere influenzato insieme ad altri marchi di alto rango. Fu senza dubbio una delle influenze più squisite per il paese, poiché fu proclamato in America come uno dei marchi più lussuosi e importanti nel mercato e nel settore della moda.

Nel 63 l'azienda passò nelle mani del figlio di René, Bernard Lacoste. Ciò che ha contribuito alla crescita del marchio e dell'azienda è aumentato, dal momento che sono state vendute circa 600.000 camicie all'anno. Una cifra che ha superato i prodotti di altre marche e che l'ha resa la più grande concorrenza del mercato.

Gli anni '70 e '80

Gli anni '70 e '80 furono entrambi anni di gloria per l'industria della moda. Tanto che il marchio in America è diventato il più importante del paese. Durante quest'anno, il marchio ha iniziato a progettare e realizzare nuovi prodotti: pantaloncini per l'estate, occhiali da sole, profumi che hanno lasciato un profumo esclusivo e un segno nel settore, le prime scarpe da tennis e sportive, orologi per i più sportivi e articoli legati alla pelle. Indubbiamente il miglior periodo di produzione per il marchio

Anni dopo

Passarono gli anni e le vendite continuarono a crescere. Tanto che milioni di prodotti hanno cominciato a essere venduti in più di 110 paesi. Bernard Lacoste si ammalò nel 2005 e l'altro fratello Michel Lacoste rilevò l'azienda. Nel 2007 Lacoste aveva già un mercato elettronico dove vendeva i suoi prodotti e nel tempo è diventato il marchio con il più grande fornitore dell'intero mercato della moda.

Ora

Oggi siamo in grado di vedere il marchio e riconoscerlo. Inoltre, ci sarà sicuramente un punto vendita Lacoste in una qualsiasi delle nostre città. 

La storia del logo Lacoste

logo lacoste

Fonte: OCCHIO

Il simbolo

Per spiegare come quel coccodrillo sia emerso come il principale simbolo del brand. Dobbiamo tornare al torneo di Coppa Davis a Boston. Quando un tennista di nome René Lacoste è stato proclamato campione e un giornalista lo ha nominato coccodrillo per la sua performance spettacolare.

Fu qui che nacque il simbolo che conosciamo oggi. Dopo questo soprannome, René ha avuto l'idea di creare un'azienda, una sorta di marchio che significava il faticoso lavoro che ha svolto nel mondo del tennis. È così che dopo la creazione del marchio nei suoi inizi, il coccodrillo divenne noto come l'alligatore verde nel 1927.

Nasce così anche il primo slogan del brand “un po' d'aria sulla terra” fino a che non viene sostituito da un altro chic unconventional più attuale, rivolto a un pubblico molto più giovane.

Tipografia

La tipografia che spicca di più nel brand è stata senza dubbio quella applicata nel 2002. Un brand moderno, semplice e attuale che denotava ciò che il brand voleva comunicare in ogni momento. Un marchio con una certa aria sportiva e, allo stesso tempo, con una formalità sufficiente per creare un marchio serio ed elegante. 

Per questo motivo è stato utilizzato un moderno sans serif e un carattere geometrico. Attualmente l'hanno ridisegnato e hanno utilizzato una tipografia molto più semplice. Inoltre, l'intera identità del marchio è stata soppressa, il che ha fatto sì che il marchio abbia perso parte del valore e del riconoscimento che ha mantenuto negli ultimi decenni. Senza dubbio, è l'esempio costoso che un restyling o un cambiamento nel design del marchio può rendere un marchio capace di perdere tutti i suoi valori, senza dubbio.

il mondo del marketing

Il marketing ha avuto un ruolo nel mondo del design e anche per Lacoste come marchio. Lacoste ha un valore molto importante economicamente parlando annualmente. Inoltre, il suo marchio è riuscito ad attraversare lo schermo con alcuni dei suoi migliori spot e vetrine nelle migliori città del mondo.

Senza dubbio Lacoste è stato e sarà il marchio per eccellenza per molti distributori. Geniale anche l'idea di mescolare concetti come sport o sporty ed elegante o eleganza. Senza dubbio, un marchio capace di fare magie nei suoi prodotti.

Conclusione

Lacoste è attualmente conosciuto come il marchio di punta per molti atleti e per coloro che non lo sono. Il marchio è riuscito a separare due gruppi di persone totalmente diversi. Pertanto, è importante che tu conosca il grande impatto che questo marchio ha avuto nel settore della progettazione grafica.

Un brand che, sin dalla sua nascita, ha saputo coniugare il messaggio comunicativo con ciò che è rappresentativo e proiettato nei diversi media. Un brand che non è riuscito a passare inosservato, tanto meno a precipitare. Ci auguriamo che tu abbia imparato di più su questo marchio ingegnoso e sui suoi prodotti ben realizzati.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.