Storia del logo Disney

logo walt disney

Fonte: Wikipedia

Il famoso studio di animazione è sempre stato con noi, tanto da essere diventato i ricordi di gran parte della nostra infanzia. Ecco perché un giorno Walt Disney decise di intraprendere un lungo viaggio che avrebbe segnato un prima e un dopo nel mondo dell'animazione.

In questo post, Vi mostreremo la storia di questo importante studio, uno studio pieno di fantasia, cartoni animati, principesse e principi, animali che parlano come un essere umano e scenari magici che lo hanno reso il miglior studio al mondo.

Abbiamo iniziato.

Walt Disney

Walt Disney

Fonte: ipertestuale

Walt Disney, artista e creatore di animazioni, nasce il 5 dicembre 1901 nella famosa città di Chicago. Si caratterizza per essere un fumettista che, grazie ai suoi progetti animati, la sua immagine è stata fortemente influenzata nella società americana e ha prevalso nel XX secolo.

È famoso non solo per aver creato lo studio di animazione più importante del mondo, ma anche per essere stato il principale creatore del famoso topo che ha dato vita e gioia a tanti telespettatori Disney, il famoso Topolino.

Primi passi che furono inizi

Solo nella sua adolescenza, e molto prima che fosse la persona che conosciamo oggi, era anche noto per consegnare giornali in giro per la città e vendere gelatine ai più piccoli.

Quello che pochi sanno è che lavorò e si occupò di questioni politiche poiché era considerato anche un alto scopritore storico.

primi progetti

Anni dopo si trasferì nella famosa città del Kansas e lì iniziò a lavorare su quello che oggi conosciamo come Topolino. Fu allora che dopo aver incontrato diverse persone che lo aiutarono nel progetto, iniziò a preparare le prime animazioni, uno di loro era Cenerentola e il gatto con gli stivali. 

Nel 1925

Questa data è stata molto importante per gli amanti di Topolino, dal momento che era l'anno in cui è nato questo cartone animato e fu anche nel 1928, tre anni dopo, che fece la sua prima apparizione in televisione.

Era un piccolo cortometraggio muto in bianco e nero. È stato un tale successo che anni dopo hanno investito così tanto nei cartoni Disney da applicare effetti sonori. Così iniziarono ad apparire i primi cartoni sonori.

La nascita di una leggenda

Dopo la sua morte, nel 1966, e dopo che gli fu diagnosticato un cancro ai polmoni, subì un arresto cardiaco che lo lasciò completamente senza vita. Attualmente, le sue ceneri si trovano nel Forest Lawn Memorial Park a Glendale, in California.

Questo evento ha segnato un prima e un dopo nel mondo dell'animazione. Da allora, lo studio Disney è conosciuto in tutto il mondo. Hanno anche realizzato la realizzazione di parchi tematici visitati ogni giorno da migliaia e migliaia di persone.

Se hai trovato interessante questo breve riassunto su chi era Walt Disney e cosa faceva per vivere. Non puoi perderti quello che viene dopo, la storia del famoso logo.

storia del logo

logo Disney

Fonte: Culture Leisure

Primo logo: Topolino

primo logo Disney

Fonte: marchi

È importante sapere che il primo logo di Walt Disney è emerso dopo la creazione di Topolino. Il primo logo ha mantenuto le caratteristiche simili al disegno di Topolino.

Questo logo è stato caratterizzato dalla sua famosa svolta e dal cambio di colore sullo schermo di tutti i televisori del mondo. Topolino, che è stato conosciuto come il primo cartone animato con un alto valore di risalto e importanza, è stato anche il marchio più famoso al mondo.

Secondo logo: Il castello

castello disney

Fonte: milmarcas

Il secondo è difficile da ricordare se non hai sperimentato appieno il progresso del design Disney. Questo è il famoso castello delle fate Disney. Questo logo è caratterizzato sia dal suono che visivamente, poiché ha cercato di catturare l'attenzione di un intero pubblico attraverso il suono e l'immagine.

Ciò che caratterizza questo logo è che, nonostante riporti la firma dell'autore stesso, mette in evidenza anche alcuni effetti speciali che lo hanno reso un elemento importante e rappresentativo per il brand.

Terzo logo: Disneyland

Disneyland

Fonte: Creative Bloq

L'idea della firma e dell'immagine di Topolino non era solo interessante, ma è stato anche possibile attrarre e creare un parco che ha dato vita a un mondo magico in cui continuare a credere nella magia e che cattura l'attenzione di i piccoli.

Ecco perché è stato progettato un marchio molto più decorativo e interessante che univa sia i valori dell'azienda che la creazione del parco a tema.

parchi disney

Attualmente sono circa 14 i parchi distribuiti nel mondo:

  • Disney World a Orlando situato in Florida: 4 parchi a tema chiamati Magic Kingdom, Epcot, Animal Kingdom e Hollywood Studios e 2 parchi acquatici per divertirsi in estate.
  • Disneyland ad Anaheim, in California: 2 parchi a tema situati in America.
  • Tokyo Disney Resort a Tokyo, situato in Giappone: Situato a Tokyo Disneyland e Tokyo DisneySea.
  • Disneyland, situata nella famosa città di Parigi, in Francia: dispone di 2 parchi a tema: Disneyland e Walt Disney Studios.
  • Hong Kong Disneyland e Shanghai Disney Resort, con sede in Cina.

Conclusione

Il logo e la storia della Disney hanno segnato un prima e un dopo nell'era dell'animazione. Tanto che è bastato credere nella magia e con l'aiuto di tanta fantasia e creatività, per poter creare qualcosa che non era mai stato creato prima.

Un brand che non ha raggiunto solo i mezzi televisivi ma ha anche creato un proprio canale televisivo, pensato per chi continua a credere nella magia della Disney e per i bambini che amano guardare i cartoni animati tutti i giorni.

Ecco perché se sei un fan della Disney, ti consigliamo di leggere questo post fino alla fine e ti suggeriamo anche di continuare a cercare informazioni sulla Disney. La storia non finisce qui, poiché il ricordo di Walt Disney rimarrà per sempre.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.