Lo Studio Ghibli torna con "The Red Turtle", un bellissimo film coprodotto con uno studio francese

Abbiamo parlato di Studio Ghibli numerose volte negli ultimi mesi dall'uscita del Software di animazione OpenToonzo per festeggiare i 75 anni di uno dei miti di questo studio di animazione così com'è Miyazaki.

È ora che possiamo dirlo presto vedremo un nuovo nastro con la tartaruga rossa, una co-produzione con lo studio francese Bulevar de la Croissette e che ci porterà a un'altra di quelle storie travolgenti e belle che lo Studio Ghibli raccoglie di solito.

La tartaruga rossa è una Film muto d'animazione franco-giapponese del regista Michaël Dudok che racconta la storia di un naufrago che finisce da solo su un'isola abitata da tartarughe, granchi e uccelli. Come Robinson Crusoe, impara a vivere in isolamento fino a quando un giorno un altro naufrago, una donna, arriva sull'isola e con il quale inizia una vita insieme.

La tartaruga rossa

Una storia che ha molto a che fare con il viaggio dello studio giapponese che non smette di reinventarsi per rinascere quasi dalle proprie ceneri. Un film d'animazione quello sostiene un altro stile visivo un po 'lontano da quei dettagli di Miyazaki ma che presenta alcuni scatti, che si possono vedere nel trailer, di enorme qualità e tanta bellezza.

La tartaruga rossa

Il nastro è stato creato principalmente in Europa e Ghibli è stato incaricato di fornire il progetto e parte del finanziamento. Mentre il film tende ad essere personaggi in stile più occidentale, che sono gli sfondi, segue quello stile inconfondibile dello studio giapponese che crea una combinazione piuttosto interessante.

La tartaruga rossa

La fantasia è un altro fatto di questo film in cui viene mostrato come quella tartaruga rossa distrugge la zattera creata dal naufrago, così che al suo ritorno trova quella donna che diventerà la madre di suo figlio.

Raggiungere nelle sale il 29 giugno e in formato nazionale per il 13 luglio. Tu hai il Facebook del film a seguire.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.