Traduci temi e plugin di WordPress in modo semplice

traduzione-wordpress-temi

La traduzione di temi e plugin può portare a complicazioni inutili, soprattutto se proviamo a farlo modificando il codice manualmente. Tuttavia, c'è un'alternativa che vorrei condividere con voi oggi e che può essere molto utile perché è semplice rispetto all'altra alternativa e perché può aiutare risparmiare tempo prezioso nel nostro lavoro.

Prima di tutto, dobbiamo tenere conto del fatto che non tutti i temi di WordPress possono essere tradotti, soprattutto se sono vecchi. Affinché un argomento venga tradotto, deve essere un »pronto per la traduzione»E che l'autore del modello lo ha preparato in modo che possa essere facilmente tradotto in qualsiasi lingua senza dover modificare il codice. Sebbene logicamente possiamo fare una traduzione manualmente, è vero che questo può fornirci più mal di testa di quanto abbiamo bisogno, quindi oggi ci concentreremo su un programma progettato esattamente per svolgere questa funzione.

Il programma viene chiamato poedit E se non hai ancora avuto modo di usarlo, ti dirò che è un software gratuito quindi può essere utilizzato gratuitamente e anche su qualsiasi piattaforma. Per scaricarlo, dovrai solo accedere alla sua pagina ufficiale da este collegamento. Una volta scaricato, tutto ciò che devi fare è eseguire il file in questione e installarlo. Una volta fatto questo, tutto ciò che devi fare è metterti al lavoro. Dovresti sapere che hai tre alternative per tradurre con successo il tuo tema o plugin.

Poedit funziona per cataloghi attraverso i quali possiamo tradurre i termini che riteniamo appropriati.

  • In questa prima opzione ci basterà eseguire il programma e andare su archivio nel menu in alto e poi seleziona l'opzione «Nuovo catalogo«.
  • Fatto ciò andremo a configurare il nostro catalogo accedendo alle opzioni dal menù Catalogo e ambientazione proprietà. Qui possiamo modificare diverse caratteristiche, anche se sarà sufficiente per noi scegliere la lingua della nostra traduzione in spagnolo e assicurarci di lavorare con una codifica UTF-8.
  • Faremo clic su Accetta e quindi salveremo il nostro catalogo dal menu File, Salva con nome ... e assegneremo la posizione pertinente all'interno del nostro tema (di solito all'interno della cartella lang o lingue) e un nome che segue il formato Language_PAIS (ad esempio es_ES).
  • Il prossimo passo sarà ottenere i riferimenti del nostro argomento per arrivare a lavorare sulla sua traduzione. Lo faremo selezionando l'opzione Aggiorna dalle fonti trovato all'interno del menu Catalogo. Una volta fatto questo, possiamo lavorare con le parole traducibili e metterci al lavoro. Selezioneremo ogni termine e nella zona inferiore apparirà una piccola finestra chiamata Traduzione, nella quale dovremo inserire quello corrispondente nella lingua desiderata, in questo caso in spagnolo.

Usa il file della lingua che il nostro tema porta

  • Andremo nella cartella della lingua del nostro tema e sceglieremo il file della lingua predefinita per aprirlo con Poedit. Generalmente questo file si chiama "default.po" oppure seguendo il nome della lingua con il formato che abbiamo citato in precedenza (en_GB.po per esempio).
  • Una volta aperto questo file, andremo a proprietà all'interno del menu Catalogo e applicheremo le impostazioni che riteniamo appropriate, anche se questo non è strettamente obbligatorio, è conveniente.
  • Salveremo il nostro catalogo assegnandogli un formato di denominazione che abbiamo visto in precedenza nella cartella delle lingue del nostro tema e poi ci metteremo al lavoro per tradurre i termini che riteniamo appropriati. Ovviamente quando avremo finito lo salveremo di nuovo in modo che le informazioni vengano aggiornate.

Lavora da un file POT

  • Apriremo la nostra applicazione e dal menu archivio selezioneremo l'opzione Nuovo catalogo da un file POT.
  • Dal menu Catalogo y proprietà modificheremo le informazioni corrispondenti.
  • Salveremo il nostro file seguendo il formato di denominazione language_COUNTRY e inizieremo a tradurre, quindi salvare e aggiornare nuovamente le informazioni.

Quando si effettua la traduzione, tenere presente che i valori PHP non devono essere ignorati nella nostra traduzione perché altrimenti potrebbero apparire errori indesiderati. Non dimenticare nemmeno il formato di denominazione perché se rinomini il tuo file in un modo diverso da quello consigliato, la traduzione non funzionerà.

E i plugin?

La procedura è simile, sebbene il nome cambi logicamente. Per salvare i nostri cataloghi Po, sarà necessario nominare il nostro file seguendo la seguente struttura: Dominio del plugin che stiamo traducendo + Script (-) + lingua + PAESE.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.