7 errori molto comuni da evitare nella tipografia web

il computer portatile

Nonostante il grande impatto della scelta di un file carattere tipografico in un progetto webNon è affatto difficile per te incontrare uno di quei clienti che è totalmente determinato a utilizzare uno stile e una dimensione di carattere tipografico senza tener conto di alcune regole e ignorando totalmente i consigli dei più professionali. Non dobbiamo mai trascurare che ci sono alcuni standard di base per applicare stile e caratteri ai nostri testi e contenuti scritti in modo professionale e armonioso.

Tra le regole più importanti a cui dovresti prestare attenzione oggi, ti propongo sette elementi essenziali nella tipografia web:

  • Usa lettere maiuscole: In vaste aree inondate di testo o nel corpo dei nostri articoli non dovremmo mai usare lettere maiuscole (forse possiamo aggiungere un paio di parole maiuscole per evidenziare qualche altro concetto ma in occasioni eccezionali. Ecco un esempio: MAI usare lettere maiuscole per grandi concentrazioni per testo o titoli.
  • Dimensioni del testo illeggibili: Fai attenzione alle dimensioni che imposti in ciascuna delle aree del tuo sito web. Le taglie più consigliate sono quelle che troviamo da 11 punti, anche se dipende dall'area in cui ci concentriamo. Monitora il risultato su ciascuna piattaforma o supporto e assicurati che sia la versione mobile che la versione web abbiano le dimensioni appropriate.
  • Creatività in eccesso: Dimentica quei caratteri più barocchi che presentano svolazzi eccessivi. Questi tipi di caratteri creativi sono generalmente molto buoni per la progettazione di loghi o per progetti molto specifici, ma in nessun caso per recitare in grandi masse di testo. Se lo fai, provocherai una sensazione di sopraffazione nel lettore e un sovraccarico visivo eccessivo non aiuterà i tuoi visitatori a continuare a leggere.
  • Combinazione di sorgenti: Stai per scegliere il carattere per il tuo progetto web. Sei tra l'incudine e il martello perché ritieni che il carattere Helvetica sia più adatto e possa sembrare abbastanza buono, ma d'altra parte pensi che un Palatino sia proprio quello che stavi cercando. Alla fine decidi di usarli entrambi e la cosa peggiore è che li combini in modo spensierato da un intero mare di lettere. Complimenti ce l'hai fatta! Ti sei sbarazzato del tuo grande dilemma, anche se beh ci sono stati danni collaterali senza la minima importanza: hai creato un progetto disordinato, senza identità e pulizia, ma non succede niente, eh? (ironia).
  • Uso eccessivo di testo centrato: Ci sono alcune circostanze che ci costringono a usare una struttura con i nostri testi centrati, come un'enumerazione di concetti, la presentazione di opere e / o fotografie ... ma questo in termini generali non dovrebbe mai essere usato. Presentare un testo allineato a sinistra o giustificato accentuerà sempre la sensazione di ordine e pulizia. Sai già che l'ordine è un obiettivo che dobbiamo sempre ricercare nei nostri progetti.
  • Contrasti inadeguati: In questo punto parliamo di tutti i tipi di contrasti. Contrasti, ad esempio, cambiando caratteri e stili (grassetto, corsivo, sottolineato ...), colori ... Per quanto riguarda l'argomento dei colori, la cosa più accademica, semplice e pulita è che usiamo sempre un colore (due a la maggior parte e uno di loro dovrebbe essere nero). Troppo contrasto non va bene. Usiamo il contrasto in tutte le sue varianti per dare un certo risalto a un concetto o per attirare l'attenzione del nostro pubblico su qualcosa di definito. Si tu sei marcatura contrasti ogni dos verbale farai impazzire tutti quelli che ti leggono. Quindi sii un po 'cauto. Ogni volta che usi uno di questi strumenti espressivi, devi farlo con una giustificazione. Perché pensi che sia carino non è una giustificazione e perché non lo è neanche;)
  • Lead errato: La leadership è un altro aspetto importante nel risultato finale del nostro progetto. Cerca di rispettare gli spazi e che tutti gli elementi mantengano una distanza sufficiente in modo che non ci sia una sensazione di opprimente ed estrema densità.

Prima di finire vorrei lasciarvi un piccolo kit di emergenza. La maggior parte dei web designer e programmatori tende a usare i cosiddetti "font sicuri", tra questi ci sono i seguenti, anche se ovviamente se ne scegli uno potrebbe essere perché si adatta al progetto in questione: Verdana, Geneva, Sans-serif, Georgia, Times New Roman, Times, Serif, Courier New, Courier, Monospace, Arial, Helvetica, Sans-serif Tahoma, Trebuchet MS, Arial Black, Gadget, Palatino Linotype, Book Antiqua, Palatino, Lucida Sans Unicode, Lucida Grande, MS Serif, New York, Lucida Console, Monaco, Comic Sans ... (l'ultimo non si sforza, giusto?)


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

6 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Carmen suddetto

    Amo il tuo blog e apprezzo gli strumenti che ci mostri, ma non sono assolutamente d'accordo con la mania che i designer hanno per i sans comics, mi sembra un font con un carattere casuale e in base al progetto che può adattarsi. Esiste un'alternativa con la stessa personalità ma "politicamente corretta" dal punto di vista del designer?

    1.    Fran Marin suddetto

      Ciao carmen! Sono contento di averti qui! Innanzitutto grazie per il tuo commento e la tua sincerità. La cosa su Comic Sans (dal mio punto di vista) è che è un font dal carattere molto informale, questo non vuol dire che non abbia qualità estetiche, ovviamente sì. Quello che succede è che purtroppo sono tanti gli utenti che si ostinano a decontestualizzarlo ea collocarlo in scenari che in realtà non gli corrispondono. Non si possono applicare elementi spensierati e comici in una composizione accademica, seria e di un certo ambito culturale. Il vero problema sta nell'uso che ne viene dato. Ci sono molte persone che hanno usato Comic Sans per epitaffi, liberatorie legali o persino denunce. Il risultato è che inevitabilmente questo font finisce per esercitare la sua influenza come qualsiasi altro design e ostacola il messaggio, sottraendo in qualche modo serietà e rigore. In più di un'occasione ho mostrato la mia opinione (questo articolo ad esempio [http://www.creativosonline.org/sensibilidad-tipografica-aprende-escuchar-al-narrador-detras-de-las-letras.html] parla precisamente di Questo. Non ci sono caratteri sbagliati, ma gli usi sbagliati che vengono dati loro, quindi sono totalmente d'accordo con te). Riguardo a questo articolo, ho solo fatto una specie di strizzatina d'occhio a tutti coloro che lo odiano a morte;) Un'alternativa più politicamente corretta? Bene, ci sono molti caratteri scritti a mano che possono essere piuttosto interessanti, come Bradley Hand, Chalkboard (Mac), Kosmik o Delius. Anche se personalmente penso che se una composizione richiede Comic Sans dovrebbe essere applicato indipendentemente dalla fama della tipografia. È l'eterno dibattito tra i designer e sicuramente più di uno è sorpreso di vedere la buona finitura di un design con questo carattere tipografico. ;)

      Un saluto!

  2.   maralissimeg suddetto

    I tuoi appunti mi aiutano molto, grazie.

    1.    Fran Marin suddetto

      Mi fa piacere leggerti :) Sei il benvenuto! Ti auguro il meglio!

  3.   gina suddetto

    Fran, spero di poterti leggere più spesso, saluti da Città del Messico
    collega!!

    1.    Fran Marin suddetto

      Grazie per il tuo commento Gina !!! È un onore essere letto da te. Ti auguro il meglio !! :)