Quale storia nasconde il logo Doritos

Logo Doritos

Ci auguriamo che anche tu sia uno dei nostri e provi un amore incondizionato verso Doritos. Certo, hai aperto una borsa mentre guardi la TV, giochi ai videogiochi, come antipasto per una festa, ecc. Ogni occasione è buona per gustare questi snack.

Le tortilla chips si sono evolute nel tempo e lo stesso percorso ha seguito la loro immagine di marca. Di questo parleremo in questa pubblicazione, del l'evoluzione del logo Doritos e ciò che lo ha portato.

Il marchio di snack, di proprietà del gruppo Pepsico Food in Spagna, ha cambiato più volte la sua immagine per presentare una nuova personalità ai suoi consumatori. Una personalità di marca che esprime energia, modernità e avventura, con cui avvicinarsi al pubblico più giovane.

I doritos, come tutti sappiamo, sono tortillas di mais a forma di triangolo condite con formaggio, pepe e altri ingredienti. Negli anni, il marchio ha ampliato il mercato e fatto emergere nuovi sapori.

Storia di Doritos

Archibaldo Ovest

Il Doritos, ha il suo origine nell'anno 1914, nella città di Indianapolis, dove visse il suo scopritore Arch Clark West. Quando era giovane, il padre di Arch è morto improvvisamente e sua madre non è stata in grado di allevarli da sola.

Tutta questa situazione portò i fratelli a essere portati nella casa adottiva, Indiana Masonic Home, dove trascorsero diversi anni della loro vita.

Nel 1961 è vicepresidente dell'azienda Frito, filiale di snacks di Pepsico e Frito-Lay. In uno dei viaggi di famiglia che facevano, Archibal West notò che in uno dei bar lungo la strada dove si fermavano, servivano il cibo accompagnato da pezzi di tortillas di mais.

Con questa idea nella sua testa, andò nella sua azienda e la presentò. Ma a causa della situazione finanziaria dell'azienda, non è stato possibile eseguirlo.

Qualche tempo dopo, due importanti società si sono fuse, e nel corso dell'anno 1964, inizia la produzione degli snack proposti da Archibal West, sotto il nome di Doritos.

Il nome di Doritos, ha a origine legata al processo di produzione del prodotto. Dove il mais attraversa la fase di doratura, cioè cuocendo senza essere fritto, e questa parola, doratura, è la costruzione del marrone dorato.

Storia del logo Doritos

Doritos

Il primo logo del marchio compare nel 1964 e da allora si è evoluto fino a visualizzare la figura triangolare del suo logo.

La storia di questo logo c'è chi lo divide in due fasi, la prima fase nel 1964, in cui troviamo il logo composto da quadrati e il seconda fase nel 1994, in cui il triangolo ha già iniziato ad essere utilizzato.

El il primo logo del marchio, creato nel 1964, in cui è stata utilizzata una gamma di 3 colori caldo, giallo, rosso e arancione. Le lettere che compongono il nome del marchio sono state posizionate ciascuna su un rettangolo colorato e composte da una tipografia con grazie e linee curve.

Logo Doritos 1964

Questo logo viene mantenuto per circa 9 anni. ed è dentro 1973, quando il marchio presenta il suo primo restyling, in cui vi era una composizione di colori diversa dalla precedente.

Logo Doritos 1973

In questo caso, il i colori diventano molto più neutri, un giallo così sorprendente non viene più utilizzato. Lo sfondo era ancora un insieme di rettangoli colorati, che contenevano una lettera del nome del marchio all'interno.

In questo logo del 1973, puoi vedere come il colore del cioccolato iniziò ad essere utilizzato nel nome del marchio. La tipografia è stata allineata, il che ha portato a un relativo equilibrio, poiché ha continuato a mantenere una leggerissima simmetria.

Anni dopo, in 1979, il design del marchio subisce una modifica, i rettangoli che componevano lo sfondo non erano più allineati con le lettere, ma erano inclini. Affinché il nome del marchio non fosse fuori posto, si è deciso di ridurre lo spazio tra i caratteri.

Logo Doritos 1979

Tra gli anni,  1985 e 1994, utilizzato per l'ultima volta, il logo composto da rettangoli sullo sfondo. Il nome del marchio diventa più grande e per le sue lettere viene utilizzato un colore nero, oltre a un contorno bianco.

Se osserviamo da vicino, il punto della i latina, viene modificato per posizionare un triangolo, alludendo alla forma delle tortillas di mais.

Logo Doritos 1985

I colori che sono stati usati, sono di nuovo toni sorprendenti, giocando con un giallo brillante e un rosso aranciato intenso. Allo stesso tempo, si può vedere che il numero di rettangoli utilizzati è stato ridotto a cinque.

Nel mezzo di 90, il primo design del brand compare con una forma triangolare, già caratteristico del marchio. Nel nome compare un contorno giallo, la punta della i è ancora mantenuta, a forma triangolare.

Logo Doritos 1994

Tutto il marchio, appare accompagnato da una forma triangolare gialla, posto in fondo alla composizione, alludendo agli snack. Al di sopra di detto triangolo giallo è presente un contorno irregolare in rosso, che sottolinea il nome del brand, sottolineandolo.

Negli anni, il brand decide di dare una nuova svolta alla propria immagine. Il logo è costruito all'interno di un rettangolo nero, con bordi irregolari. Anche il nome del marchio ha subito un cambio di colore, passando dal nero al bianco.

Logo Doritos 1999

In questo layout, viene introdotto un nuovo elemento, ed è la frase, chips di mais, che attira gli sguardi degli spettatori con l'uso di un vivace colore giallo.

Negli anni 2000, lo sfondo rettangolare scompare completamente, lasciando il posto a un triangolo nero. Questa forma geometrica è delimitata da tre strisce triangolari di diversi colori, blu, bianco e nero. Non solo i colori erano diversi, ma anche lo spessore della linea, che forniva asimmetria alla composizione.

Logo Doritos 2000

Cinque anni dopo, nel 2005, Doritos apporta un cambiamento radicale all'immagine del suo marchio. Questa versione è apparsa solo sugli scaffali dei negozi negli Stati Uniti. Il marchio ha optato per un carattere tipografico sans serif e il gioco di colori bianco e grigio, con contorni rossi nei suoi caratteri e un effetto ombra sfumato sullo sfondo.

Logo Doritos 2005

En el año 2007, al resto del mondo, Doritos ci ha presentato una nuova immagine, molto più moderna e compatta. Le forme sono state aggiornate, il triangolo è diventato blu elettrico, il carattere tipografico è stato mantenuto in uno stile sans serif e il punto sulla i è stato cambiato in giallo.

Logo Doritos 2007

Dopo diverse fasi di modifiche al logo, il triangolo è qui per restare. Il design di 2013, di Doritos è quello che continua ancora oggi riprodotto sulle confezioni dei suoi prodotti.

Logo Doritos 2013

In questo nuovo logo, la forma triangolare passa attraverso gli occhi delle lettere o, per dare più forza all'immagine. Il forma geometrica, si compone di un tracciato irregolare, rifinito a punti e colorato in una tonalità arancio con effetti luminosi.

Il nome del marchio, continua a mantenere un carattere tipografico sans serif, con una dominante bianca ed effetti XNUMXD sui suoi personaggi, conferendogli un aspetto progressivo.

En el año 2019, il marchio è stata una rivoluzione nel mercato, quando si è avvicinato al pubblico più giovane, i membri della generazione Z. Come tutti sappiamo, la stragrande maggioranza di questa generazione non è molto vicina ai marchi, il che ha portato Doritos a eliminare la loro immagine e a mettere al suo posto una scritta che indicava che il logo era lì.

Campagna Doritos senza logo

Con questa campagna, sperava che il suo pubblico più vicino e nuove generazioni, riconosci il tuo prodotto e il marchio senza la necessità di vedere il logo.

Doritos ha sempre saputo adattarsi ai cambiamenti di immagine, rispettando la propria brand identity. Questo diventa più chiaro quando inizia a usare la forma triangolare nei suoi progetti. I colori nero, bianco, rosso e arancione sono il segno distintivo di questo marchio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.