Oggetti avanzati in Photoshop

Intestazione degli oggetti avanzati in Photoshop

Intestazione degli oggetti avanzati in Photoshop

I oggetti intelligenti fanno parte di una tecnologia Adobe (almeno dalle versioni CS4 in poi) dove il concetto principale è il editing di immagini non distruttivo. Anche se c'è molto altro da dire sugli oggetti intelligenti.

Per vedere in modo pratico come funzionano gli oggetti avanzati, faremo un test quotidiano in Photoshop come il ridimensionamento di un'immagine. Nelle foto di esempio puoi vedere la differenza tra il flusso di lavoro con e senza oggetti intelligenti. Nella seconda immagine si vede la perdita di risoluzione e la sua conseguente pixelizzazione, mentre nella prima immagine si vede come pur avendo ridotto, ingrandito, ridimensionato e ingrandito la stessa fotografia, continui a mantenere la sua qualità originale.

Oggetto avanzato di esempio dell'immagine

Oggetto avanzato di esempio dell'immagine

Immagine di esempio rasterizzata

Immagine di esempio rasterizzata

Conosciamo già il primo e grande vantaggio di questa tecnologia: preserva la risoluzione del livello.
Per convertire un livello in un oggetto intelligente, selezioniamo il livello, fare clic con il tasto destro e scegliere l'opzione "Converti in oggetto intelligente"

Photoshop e Illustrator sono molto ben compresi, quindi possiamo anche trarre vantaggio dagli oggetti intelligenti quando lavoriamo con questi due programmi contemporaneamente. Quando si copia da Illustrator e lo si incolla in Photoshop, ci viene chiesto come vogliamo incollare quel contenuto e la prima opzione che appare è incollare come oggetti intelligenti. Questo è un altro modo per snellire il nostro lavoro poiché, automaticamente, le modifiche che vengono apportate al documento Illustrator, al momento del salvataggio, si rifletteranno immediatamente nel documento Photoshop con cui stiamo lavorando.

Incolla come oggetto intelligente

Quali sono i modi per trasformare un livello in un oggetto avanzato? Parecchi.

  • Il primo, già menzionato sopra. Clicca sul layer che ci interessa e trasformalo in uno Smart Object.
  • Il secondo, dal menu Livello-Oggetti avanzati-Converti in oggetto avanzato.
  • Il terzo, dal menu Filtri-Converti da filtri intelligenti.
  • Il quarto, dal comando Place. File-Place. Possiamo usare immagini o vettori.

C'è qualcos'altro che dovremmo sapere quando lavoriamo con gli oggetti avanzati e cioè la differenza tra le copie dei livelli. Se abbiamo un oggetto intelligente e duplichiamo il livello, stiamo creando stanze diverse di quel livello (qualcosa come i simboli in Flash o Edge Animate). Ciò significa che le modifiche prodotte si rifletteranno su tutte le copie di quel livello.

Tuttavia, se vogliamo apportare modifiche che non influenzano il livello originale, dobbiamo utilizzare l'opzione di "Nuovo oggetto intelligente mediante copia" dal menu contestuale (clic destro sul livello). Quindi stiamo creando uno strato totalmente indipendente. Usa entrambi i metodi quando necessario.

Nuovo oggetto intelligente per copia

I filtri intelligenti sono un ottimo strumento creativo. Ci offre il grande vantaggio di mantenere sempre il controllo dei filtri applicati a uno strato, potendo così modificare i parametri del filtro in questione quando necessario. Per modificare nuovamente le opzioni di un filtro applicato, è sufficiente fare doppio clic sul nome del filtro sotto il livello e si aprirà la finestra corrispondente. È una forma di lavoro non distruttivo che ci offre una grande produttività.

Un dettaglio importante è che possiamo anche sostituire il contenuto di un oggetto intelligente facendo clic con il pulsante destro del mouse sul livello e scegliendo questa opzione.

Questa è stata una breve introduzione all'uso degli oggetti avanzati. È consigliabile esercitarsi e scoprire così nuove possibilità nel proprio lavoro quotidiano in Photoshop, ottenendo una maggiore produttività ed efficienza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.